Martinez: “Il rendimento di Lukaku non mi stupisce, all’Inter è tornato a essere felice”

Martinez: “Il rendimento di Lukaku non mi stupisce, all’Inter è tornato a essere felice”

Il ct del Belgio commenta l’ottimo periodo di forma del bomber nerazzurro

di Fabio Alampi, @FabioAlampi
Roberto Martinez e Romelu Lukaku

In una lunga intervista ripresa anche dal Corriere dello Sport, il ct del Belgio Roberto Martinez ha parlato di Romelu Lukaku, tornato sorridente e decisivo all’Inter dopo i mesi difficili trascorsi al Manchester United.

Martinez, qual è stata la sua prima reazione quando ha saputo che il trasferimento di Lukaku all’Inter era ufficiale?
Sono stato felice per lui. Direi che il suo passaggio all’Inter lo sta aiutando a sentirsi ancora più a suo agio. Il feeling con un grande allenatore come Antonio Conte mi sembra evidente e il ruolo di trascinatore di Romelu viene esaltato dal contesto. Per il Belgio, in prospettiva Europeo, è una gran bella notizia.

Con voi Lukaku ha segnato 52 reti ed è il miglior marcatore di tutti i tempi, ma qualcuno sostiene che non sia ancora un leader. E’ questo l’ultimo step che deve fare?
Mah, io dico che nei club e in nazionale per lui non fa differenza e fa quello che ha sempre fatto: segna e fa segnare i compagni.

All’Inter tutti, dai tifosi ai compagni, lo celebrano per i suoi numeri. Si aspettava che si imponesse così in fretta?
Romelu è un calciatore essenziale, altruista e preziosissimo per la squadra. Il suo rendimento in Serie A e in Champions non stupisce certamente noi che lo conosciamo bene. Credo che andare nel campionato italiano per lui sia stata una scelta azzeccata. Allo United soprattutto negli ultimi 6 mesi non è stato bene, mentre ora è tornato al centro di un progetto ed è felice.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy