Masala (GdS): “Udite, udite: Vidal in panchina. Da Conte un segnale alla truppa perché…”

Il giornalista analizza così la giornata di campionato

di Matteo Pifferi, @Pifferii

Intervenuto sulla Gazzetta dello Sport, Andrea Masala ha analizzato così la giornata di campionato:

“Un’altra Lotteria Italia: oggi in Serie A è una puntata importante della corsa per lo scudetto. Attenti a ciò che uscirà a San Siro, con Milan-Juve, e a Marassi, con Samp-Inter. Mancano quattro giornate al girone d’andata, 23 in tutto, eppure c’è la sensazione che il turno possa risultare decisivo. Il traguardo è ancora lontano, ma i campioni in carica sono già indietro di dieci punti rispetto ai primi: scivolare a meno 13, anche se c’è da recuperare la gara col Napoli, avrebbe quasi il sapore di una resa. A parte Conte, che pian piano si cala nella parte del favorito, gli altri camminano sulle uova”.

SCUDETTO –  “Lo scenario (per la Juve, ndr) è complicato. Può suonare strano definire esame il classicone di stasera per un club che ha vinto nove, avete letto bene, titoli di fila. Eppure è così, anche perché oltre alla capolista c’è da guardarsi dall’Inter, a meno 1 dal Milan. Conte non si nasconde: vara l’operazione “sorpasso e poi si vedrà” contro la Samp con Lautaro e Sanchez in attacco, più Lukaku pronto in caso di emergenza. Ma soprattutto, udite udite, destina Vidal alla panchina. La chiamata alle armi di Antonio passa anche da spinose scelte: il tanto desiderato cileno tra le riserve è un segnale a tutta la truppa. Conte non si perde in romanticherie, prima vuole allungare il filotto di vittorie da 8 a 9. Poi, sul divano, come ex gioiellino della Juventina di Lecce, ma soprattutto come condottiero interista, si potrà concedere il lusso di tifare ancora bianconero. Via alla Lotteria Scudetto”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy