Mercato, Florenzi può partire a gennaio: anche l’Inter tra le pretendenti. Lo scenario

Mercato, Florenzi può partire a gennaio: anche l’Inter tra le pretendenti. Lo scenario

Il terzino giallorosso è fuori dal progetto di Fonseca e può lasciare Roma

di Marco Astori, @MarcoAstori_
Florenzi a Parma

Può terminare a gennaio la lunga storia d’amore tra la Roma e Alessandro Florenzi. Il capitano giallorosso è infatti fuori dal progetto tecnico di Fonseca, che non lo vede come terzino ideale, tanto da rischiare, anche ieri, Spinazzola non al meglio. A questo punto, spiega La Gazzetta dello Sport, il classe ’91 può valutare l’uscita dalla capitale già a gennaio: “Al momento il capitano della Roma non parla, valuta e riflette. Le strade del mercato, per lui, sono molteplici: Inter, Milan, Fiorentina – con Montella che lo ha lanciato in Serie A e lo prenderebbe subito – mentre in Europa piace al Lione di Garcia, l’allenatore che lo inventò esterno alto.

Extra Europa c’è la strada Shangai Shenhua, la squadra dell’amico El Shaarawy. Anche perché teme di perdere la Nazionale nell’anno dell’Europeo che si giocherà (anche) a Roma. Florenzi, sa di essere stato convocato per la sua storia con la maglia azzurra, per avere l’occasione di parlare con l’allenatore (di nuovo) e capire le sue sensazioni, in campo e non. Ma sa perfettamente come il c.t. non voglia all’Europeo gente che non gioca nel club e se le cose dovessero continuare così la sua presenza a giugno sarebbe a rischio.

Ecco perché, al ritorno dalla sosta, il suo agente incontrerà Petrachi: la Roma aveva aperto alla cessione anche in estate, se dovessero arrivare i soldi giusti Florenzi è tutto tranne che intoccabile. E lui sta iniziando a farsene una ragione, pur tra mille tormenti. E pur continuando ad allenarsi al massimo per farsi trovare pronto se e quando sarà chiamato. Aspettando, eventualmente, una chiamata di Conte (che lo voleva in passato) e Sarri. A meno che non venga ricucito lo strappo con Fonseca. Uno strappo, al momento, soprattutto tecnico. E questa è la cosa che gli fa più male”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy