Nainggolan fuori dal progetto Inter? Non è così. Conte un suo ammiratore, ma serve un segnale

Nainggolan fuori dal progetto Inter? Non è così. Conte un suo ammiratore, ma serve un segnale

Il centrocampista dell’Inter deve partire subito col piede giusto

di Andrea Della Sala, @dellas8427
Nainggolan contro l'Empoli

Radja Nainggolan dovrà convincere Conte di poter essere utile a questa Inter. Il finale di stagione è stato promettente, ma il Ninja non è più tra gli incedibili e in caso di un’offerta importante potrebbe anche partire.

“Nainggolan non è già fuori dal progetto. Perché Conte è un ammiratore di vecchia data del belga, cercato a lungo – e invano – dall’ex c.t. durante la sua avventura al Chelsea. Ma quello era un Radja diverso, con una costanza di rendimento impressionante che aiutava a coprire qualche colpo di coda nella vita privata. Nella stagione appena conclusa l’Inter è stata costretta poco prima di Natale a sospendere Nainggolan dall’attività agonistica a seguito di un ritardo — l’ennesimo — all’allenamento e a tenerlo fuori dalla sfida delicata contro il Napoli. Però da quel momento, infortuni a parte, Radja non s’è più messo nei guai: ha lottato continuamente contro gli acciacchi e alla ricerca della condizione migliore, tanto da trasformarsi nel finale di campionato in grande rimpianto, quando gol e prestazioni hanno cominciato ad essere una bella abitudine ritrovata. A un mese dal raduno tutto è ancora incerto: Radja ha il tempo per riposarsi e magari presentarsi tirato a lucido al via dell’era Conte. Per dare un segnale forte di voglia di Inter a tecnico, società e tifosi. Missione difficile, non impossibile”, spiega La Gazzetta dello Sport.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy