No Icardi, no party? Non è detto: Spalletti cerca altre soluzione per l’Eintracht: tre opzioni

No Icardi, no party? Non è detto: Spalletti cerca altre soluzione per l’Eintracht: tre opzioni

Keita, Perisic e Politano potrebbero essere gli attaccanti dell’Inter in Europa League

di Andrea Della Sala, @dellas8427

L’emergenza in attacco sarà totale nel ritorno di Europa League contro l’Eintracht. Nella gara di Francoforte, Lautaro Martinez era diffidato e ha ricevuto il cartellino giallo che gli costerà la squalifica a San Siro. Difficile che Icardi possa essere disponibile giovedì anche nel caso dovesse rientrare in gruppo a breve, così Spalletti è costretto a trovare soluzione alternative.

KEITALa buona notizia per Spalletti arriva da Keita Balde, fermo ormai da quasi due mesi. L’ivoriano sembra finalmente pronto a rientrare, contrariamente a quello che aveva detto proprio il tecnico a Francoforte. Con la Spal Keita tornerà tra i convocati e magari potrebbe trovare spazio per una quindicina di minuti. Però pensare di affidarsi a lui dal primo minuto contro l’Eintracht giovedì appare fin troppo rischioso. Meglio pensare di inserirlo a gara in corso, vista anche la sua qualità di saper strappare le partite. Di sicuro Keita da 9, per caratteristiche, è la soluzione ideale in caso di contemporanea assenza di Icardi e Lautaro. E Spalletti non lo ha mai nascosto”, riporta La Gazzetta dello Sport.

PERISIC – Intanto c’è un’altra buona notizia. Come anticipato da Spalletti, l’affaticamento riportato giovedì sera da Perisic non è grave, tanto da lasciar pensare che in fondo il croato potrebbe anche finire tra i convocati per la Spal. Che non significa vederlo in campo, sia chiaro. Però dà un’altra dimensione al problema all’adduttore sinistro. Perisic pensa — giustamente — già all’Eintracht, dove potrebbe agire da centravanti con Politano e Candreva ai suoi lati. Un ruolo che può fare visto lo strapotere fisico e l’intelligenza tattica, ma che dovrebbe interpretare con maggior fame da predatore d’area”.

POLITANODifficile pensare di affidarsi a giovani come Colidio o Salcedo, buoni fin qui solo per la panchina. L’ultima soluzione sarebbe Politano «falso 9». Un ruolo che «può fare» secondo Spalletti, «ma con caratteristiche diverse: ci aiuterebbe nel palleggio tra le linee», e a far perdere la posizione ai centrali. E in quello spazio poi toccherebbe ai centrocampisti infilarsi per fare male. Le armi Spalletti ce le ha. Mauro o non Mauro, l’Inter può pensare in positivo”, riporta la rosea.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy