Paganin: “Espulsioni? Due pesi e due misure, l’arbitro ha voluto compensare. Dispiace che…”

L’analisi dell’ex giocatore nerazzurro

di Redazione1908

Massimo Paganin ha analizzato il pareggio tra Lazio e Inter: “La partita mi è piaciuta, tirata fino alla fine e molto equilibrata. La Lazio ha fatto una buona gara, il pareggio contro di loro a Roma ci può stare. La sensazione fino al gol di Milinkovic-Savic è che la squadra abbia fatto dei passi in avanti notevoli. C’è ancora qualche dettaglio da sistemare, ma ha saputo gestire le fasi più difficili quando la Lazio è uscita. Mi ricordo l’anno scorso, l’Inter aveva sofferto molto di più. Due ottime squadre, non ho avuto la sensazione che l’Inter fosse andata in grandissima difficoltà. L’atteggiamento della squadra dal primo minuto mi è piaciuto molto, Conte ha lavorato soprattutto sulla testa dei giocatori. L’allenatore ha lavorato sulle difficoltà. Ricordiamo che la squadra si è ritrovata al primo di settembre, è in mese che lavora insieme. Chiare occasioni per la Lazio ce ne sono state molto poche. Lukaku ha fatto un lavoro straordinario nel lavoro di sponde. L’Inter ha attaccato meno centralmente. Dopo le prime difficoltà con Lazzari sulla destra hanno trovato l’equilibrio. Il gol è arrivato da un’incursione di Perisic, deve ancora crescere Ivan. “.

Episodi ed espulsioni: “Al netto degli episodi accaduti, delle espulsioni non voglio parlare perché sono stati usati due pesi e due misure. Per un episodio con Immobile l’arbitro ha compensato con Sensi. Mi dispiace che i calciatori tendano a simulare quando conterebbe solo ed esclusivamente guardare al gioco”.

(Inter TV)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy