GdS – Samp-Inter, le pagelle: Conte, senza piano L è dura. Sanchez irritante, le sufficienze…

Le pagelle del quotidiano sportivo

di Alessandro De Felice, @aledefelice24

Sono solamente quattro i calciatori a raggiungere la sufficienza in casa Inter dopo la sconfitta per 2-1 contro la Sampdoria a Marassi. Secondo La Gazzetta dello Sport, il migliore è Hakimi (“Accende la moto a fine primo tempo e ci dà dentro con l’acceleratore per tutta la ripresa. Sgasa, dribbla, crossa. Non sfonda perché Ranieri gli cuce addosso un castello di raddoppi e ‘triplocchi’, ma ruba la scena) con un 6.5, così come Stefan De Vrij (“L’olandese svettante sovrasta Colley, non proprio un bassotto, e di testa infila la rete dell’illusione. È il più affidabile dei tre dietro. De Vrij il regolarista“). Con loro ci sono Lautaro e Lukaku, che si beccano il 6.

Getty Images

Malissimo Alexis Sanchez. Il cileno è il peggiore e si becca un 4.5:Un paio di irritanti e pericolosi colpi di tacco, un tiro respinto da Audero e il peccato capitale del rigore sbagliato, il punto di non ritorno dell’Inter. Si crogiola nella sua tecnica, disdegna il valore della concretezza“. Delude anche Eriksen con una prova da 5.5: “Vorrebbe, fortissimamente vorrebbe prendersi la rivincita e urlare a tutti chi è e che cosa sa fare. Tanta voglia però lo frega, gli toglie freddezza. Giocate un po’ forzate“.

Getty Images

E Conte? 5.5 per il tecnico nerazzurro: “Predominio territoriale e di possesso palla, gran messe di occasioni, ma la percezione di un gioco macchinoso e prevedibile. Scarse le idee in mezzo e sulla trequarti. Il piano A è il piano L: senza Lukaku è dura“.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy