Pastorella: “Inter, più che debito è voragine: giusto fare le pulci a Suning. Icardi…”

Il giornalista di Tuttosport ha analizzato i due temi d’attualità in casa Inter

di Matteo Pifferi, @Pifferii

Intervenuto a Premium Sport, il giornalista di Tuttosport Alberto Pastorella ha parlato così dei temi in casa Inter, dal recupero di Icardi fino all’attacco dal Sole 24 Ore:

“Icardi non sarà in palla. Incide perché l’Inter non ha alternative in attacco, è stata fatta una scelta ossia quella di avere solo Icardi come punta centrale. Se arrivasse un raffreddore o altro com’è capitato ora, si lascia l’Inter scoperta, non è l’assenza di Icardi a spiegare tutto perché la parabola discendente c’era già con Icardi in campo. Da un punto di vista fisico non avrà i 90′ ma giocherà alla Icardi, un po’ sornione ma sempre in grado di far male. Icardi non può stare fuori, è chiaro che tra Lautaro Martinez e Icardi si sceglie Icardi. C’è stata una chiusura a doppia mandata per le vicende extra-calcistiche, c’è stata una riapertura e poi ora ancora fuori. A mio parere ha diritto di essere convocato”.

CINESI“E’ giusto fare le pulci, lo abbiamo fatto anche per il Milan. Il problema è che ci sono troppe cose che non sono chiare e che non sono definite in maniera ufficiale. In Italia c’è stato il crac-Parma, non si può continuare ad andare avanti a chiedersi chi è Yonghong Li, perché i debiti dell’Inter e altro. Non è un debito, è una voragine”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy