Pedullà – Caceres, l’Inter potrebbe sciogliere le riserve. Ma se è senza squadra, forse…

L’Inter riflette su Caceres, a breve potrebbe sciogliere le riserve. Eppure, fa strano il suo status di svincolato a metà ottobre, almeno all’esperto di mercato Pedullà

di Dario Di Noi, @DarDinoRio

Giunti oramai a metà ottobre, con due mesi di campionato alle spalle, fa sempre molto strano vedere Martin Caceres svincolato senza squadra. L’ex juventino, campione d’Italia per cinque volte di fila, in quattro mesi non ha trovato un club disposto a soddisfarlo e a dargli fiducia. Certo, il grave infortunio al tendine d’Achille di inizio 2016 non ha aiutato, ma ora sembra assurdo che nessuno provi a puntare su un profilo simile.

Alfredo Pedullà ne ha analizzato il caso, citando un’Inter che potrebbe sciogliere le riserve. Eppure, lo stesso esperto di mercato nutre qualche dubbio sull’affare: “E’ possibile che Martin Caceres, 29 anni appena e almeno altri tre o quattro a certi livelli davanti, sia senza squadra a metà ottobre? Sembra assurdo, probabilmente lo è, ma esiste una spiegazione. L’infortunio regge fino a un certo punto, perché dal grave ko al tendine d’Achille l’uruguaiano ha ormai recuperato nel migliore dei modi. Il balletto sull’ingaggio ha fatto la differenza, perché inizialmente la richiesta sfondava il muro dei 2,5 milioni a stagione per avvicinarsi ai 3 con i bonus, cifre ritenute inaccettabili proprio perché Caceres stava recuperando dall’infortunio. E così tutte le situazioni di mercato attribuite all’uruguaiano sono state soprattutto forzature mediatiche, piuttosto che trattative in dirittura. Anche perché un aspetto non ha contribuito ad aumentare l’appeal, forse la spiegazione più importante: il fatto che la Juve lo abbia lasciato andare a scadenza anche in virtù di alcuni comportamenti fuori dal campo balzati agli onori delle cronache. Un aspetto che ha portato a profonde riflessioni e a rinvii continui. Ora Caceres viene proposto in continuazione anche all’Inter e i nerazzurri potrebbero sciogliere le riserve. Ma un Caceres senza squadra a metà ottobre, e a 29 anni, di sicuro è motivo di riflessione da parte dei diretti interessati”.

(alfredopedullà.com)

1 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. rriva60_500 - 4 anni fa

    Mi raccomando: facciamoci sfuggire anche Martin Caceres, un vincente, per ribadire il fatto che ci meritiamo invece solo Nagatomo, Ranocchia e D’Ambrosio!

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy