Pellegrini: “Non caccerei Conte ma deve portare più serenità. Scudetto? Se non lo vince l’Inter…”

Le parole dell’ex presidente nerazzurro

di Alessandro De Felice, @aledefelice24

Intervenuto nel corso della trasmissione Punto Nuovo Sport Show su Radio Punto Nuovo, l’ex presidente dell’Inter Ernesto Pellegriniche ieri ha raggiunto il traguardo degli 80 anni – ha parlato del momento dei nerazzurri di Antonio Conte e della sfida contro il Napoli, in programma domani.

“Poco più di 10 anni trascorsi nell’Inter, ricchi di soddisfazione e di qualche delusione. Non caccerei Conte, è un grande allenatore: se posso permettermi, da uomo che sa gestire gli uomini, Conte dovrebbe portare allo spogliatoio più serenità e sorrisi. Lo vedo corrucciato e mi dispiace per l’Inter: penso che possa giovarne tutta la squadra. I miei ex giocatori hanno avuto espressione di affetto nei miei confronti: Klinsmann e Mandorlini sono solo alcune delle testimonianze. Un affetto incredibile da parte di tutti. Vuol dire che mi sono comportato bene e con onestà. Abbiamo fatto vincere il cuoco di Villar Perosa? Quella battuta di Enrico Crespi non mi diede fastidio ma non la fece l’avvocato Agnelli. Ho molte simpatie per il Napoli, anche perché ho tantissimi amici.

Getty Images

I napoletani sono persone di una simpatia rara. Mi era stato offerto il Napoli prima che arrivasse De Laurentiis, ma non mi sono mai visto presidente di un’altra squadra. Dopo Inter-Napoli che valse lo scudetto all’Inter, incontrai Maradona che mi strinse la mano e mi disse: “Avete meritato lo scudetto”. È stato il gesto di un uomo che sui campi di calcio era il numero uno, anche se nella mia Inter c’erano tanti campioni. Non ho mai fatto polemiche, forse per questo mi hanno definito il ‘Presidente gentiluomo’. Scudetto 2006? Non voglio fare polemiche”.

Su Inter-Napoli di domani: “Due squadre in salute che arrivano da due vittorie che giocano un buon calcio. Metterei una tripla, ma tifo Inter, mi perdoneranno i miei amici Napoli. Invidioso del Milan che vinceva le Coppe dei Campioni ai miei tempi? Sconcerti disse che sono stato un presidente poco fortunato per i successi ottenuti, ha ragione: per quelli che sono stati gli investimenti fatti avremmo meritato di più. Scudetto al Napoli? Se non lo vince l’Inter, allora che lo vinca il Napoli”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy