Presidente Lugano: “Inter ci ha dato una botta di vita. Accontentare Conte non è stato difficile, perché…”

Presidente Lugano: “Inter ci ha dato una botta di vita. Accontentare Conte non è stato difficile, perché…”

Il presidente dei ticinesi ha definito il ritiro e l’imminente amichevole con l’Inter un regalo

di Francesca Ceciarini
Il presidente del Lugano Angelo Renzetti

Il presidente del Lugano Angelo Renzetti è intervenuto ai microfoni di Sky Sport 24 per parlare del ritiro dell’Inter, che si sta allenando da lunedì nella città ticinese:

“Siamo molto orgogliosi di averli, l’Inter ha dato una botta di vita a tutta la città, anche se l’hanno fatto a porte chiuse,” rivela Renzetti.

Che poi fa capire che questo ritiro ha giovato a tutta la città, che è onorata di ospitare i nerazzurri:

“Il Canton Ticino è piccolo, avere una squadra così importante è motivo di orgoglio. Per noi è un festeggiamento, noi facciamo l‘Europa League ed è un regalo un’amichevole con l’Inter”.

Il presidente del club svizzero ha parlato anche dell’amichevole di domenica, la prima per Conte come mister nerazzurro:

“Potremmo dire che Conte ha fatto qui la sua prima partita con l’Inter? Sì, ma di solito le squadre le guardiamo per i giocatori non per gli allenatori, io credo che l’Inter non sia ancora al completo, ci sarà una sgambata prima che partano, quindi non è che mi faccio illusioni.

“Questo ritiro dell’Inter è stato per noi una cosa eccezionale, ha dato visibilità alla città e anche a noi di riflesso, questo ci fa piacere”.

Sappiamo che Conte e i grandi club calcistici in genere sono molto esigenti, a Renzetti è stato chiesto se è stato difficile assecondarli:

“Non è stato difficile accontentare le richieste di Conte e dell’Inter, perché in Svizzera sono molto precisi, le cose le fanno bene, siamo un po’ Conte pure noi”.

Renzetti poi ha concluso:

“Chi prenderei all’Inter? Beh, per restare in tema vorremmo Conte. È una fantasticheria, quindi posso dirlo”.

( Sky)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy