Serie A, si vota il presidente. Suggestione Moratti, ma l’ex Inter accetterebbe solo se…

Serie A, si vota il presidente. Suggestione Moratti, ma l’ex Inter accetterebbe solo se…

Domani a Milano durante l’assemblea della Lega di Serie A si voterà per il nuovo presidente, l’ex presidente dell’Inter spunta tra i candidati

di Andrea Della Sala, @dellas8427

Domani si terrà l’assemblea della Lega di Serie A e si voterà per il presidente. Potrebbe esserci una candidatura importante, quella di Massimo Moratti.

Secondo Repubblica “Gaetano Micciché si è dimesso il 19 novembre e nonostante le pressioni di tanti club (oltre che l’appello di Malagò e Gravina) non pare proprio intenzionato a tornare nella fossa dei leoni (vedi Spy Calcio del 25 novembre). Lo hanno costretto a lasciare, ed è stato un errore: 4-5 club, quelli che gravitano nell’orbita-Lotito, non sono al suo fianco, o quantomeno sono assai freddi, e lui, banchiere di successo, perché mai dovrebbe fare un passo indietro? Rischiando magari di essere coinvolto nella guerra dei diritti tv, sì, perché tutto nasce da lì. Domani si farà un tentativo, il primo. Lotito ha un suo candidato, che tiene nascosto. Fra i tanti nomi che sono già circolati in questi giorni, alcuni davvero improponibili, c’è anche quello di Massimo Moratti. Sarebbe l’uomo giusto, era già stato contattato per la Figc, ma la Lega è qualcosa di diverso, e poi è a Milano”.

“Ma Moratti, che di calcio è appassionato come pochi e ne capisce come pochi, potrebbe accettare soltanto se ci fosse davvero un consenso unanime: lui, come appunto Micciché, non andrebbe mai in una Lega divisa in bande, o almeno in fazioni. Qualcuno potrebbe proporre domani anche il nome di Maurizio Beretta, già presidente della Lega: è molto legato a Lotito, e questo forse non gli giova. Ma i presidenti dei club, si sa, sono imprevedibili e quando si sentono spalle al muro sono capaci di qualsiasi decisione. Anche quella di eleggere il loro presidente domani. In caso di fumata nera, al momento la più probabile, comunque arriverebbe a Milano un commissario ad acta, lo ha già deciso il consiglio federale della Figc. Per il ruolo di commissario ad acta è stato individuato già Mario Cicala, che ricoprirebbe quella carica, se necessario, sino a marzo 2020. Cicala, ex magistrato torinese, guida dallo scorso primo ottobre l’organismo di vigilanza della Figc”, aggiunge il portale del quotidiano

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy