FC Inter 1908
I migliori video scelti dal nostro canale

ultimora

Inter, le punizioni non sono più un’arma da una vita fa

Getty Images

La svolta non è arrivata neanche dai piedi di Eriksen che non ha trovato continuità da titolare

Eva A. Provenzano

Quando si parla di Pirlo si parla anche di punizioni e domenica a San Siro arriveranno lui a la sua Juventus. L'Inter è pronta ad accogliere gli ospiti consapevole del lavoro fatto finora. Tanto. Conte lo dice sempre. Ha provato ad utilizzare il trequartista, poi è tornato alla sostanza del suo gioco con Brozoviccome punto di riferimento davanti alla difesa. Ha sperimentato anche Eriksenin quella punizione. Proprio lui che i piedi per fare la differenza ce l'ha, si è ritrovato comunque intrappolato in panchina.

Con la Fiorentina ha giocato da titolare, ma con i bianconeri sarà di nuovo il croato protagonista. Il dato sulle punizioni così neanche il danese è riuscito a cambiarlo. "Perché se da una parte è vero che l’Inter è la squadra che segna di più di testa, il campo dice anche un’altra verità: i nerazzurri non segnano direttamente da calcio di punizione dal 17 aprile 2018, quando Cancelo aprì la goleada interna contro il Cagliari. Una vita fa, insomma", scrive La Gazzetta dello Sport.

(Fonte: GdS)

tutte le notizie di

Potresti esserti perso