TS – Conte, battere il Real non solo per l’Inter. Quella frase di Sergio Ramos…

L’allenatore nerazzurro sembrava vicino al club spagnolo nel 2018

di Eva A. Provenzano, @EvaAProvenzano
Se c’è un motivo per battere il Real Madrid quello è perché la vittoria sistemerebbe un po’ la classifica del girone di Champions dell’Inter. La squadra nerazzurra non può perdere ulteriore terreno da Shakhtar e Borussia e deve inseguire i tre punti anche oggi e nonostante l’assenza di Lukaku.
TuttoSport però sottolinea che l’allenatore nerazzurro ha un motivo in più per battere la squadra di Zidane. Prendersi cioè una rivincita su chi a Madrid non lo ha voluto nel 2018. Allora il presidente Perez aveva pensato al tecnico italiano per sostituire Lopetegui. Alla fine la scelta ricadde su Santiago Solari. Una scelta che arrivò all’indomani dalla frase di Sergio Ramos: «Conte? Il rispetto si guadagna, non si impone. Alla fine la gestione dello spogliatoio è più importante delle conoscenze tecniche di un allenatore».
Conte aveva motivato il suo mancato arrivo a Madrid come una scelta: «Credo che per un allenatore come me sia meglio non prendere una squadra in corsa». Ma Calderon, ex presidente del Real aveva spiegato: «Lui voleva un contratto di 3 anni, di avere nello staff 5 persone di sua fiducia e soprattutto mano libera sul mercato, qualcosa che Florentino non accetta». 
(Fonte: TS)
0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy