Repice: “Se prenderei Icardi alla Roma? Stiamo scherzando? Quello è un giocatore…”

Repice: “Se prenderei Icardi alla Roma? Stiamo scherzando? Quello è un giocatore…”

Il giornalista della Rai su Mauro Icardi

di Redazione1908

Francesco Repice si è espresso ai microfoni di Retesport in merito al tema degli attaccanti in casa Roma: Schick? Io sono su punto di arrendermi, ho sbagliato la valutazione. Per me si trattava di un crack. Tutti mi hanno detto mirabilie di lui. Rischia di diventare il giocatore del giovedì, l’esatto contrario del campione che noi ci aspettiamo. Deve risultare prepotente nel momento in cui conta. Cristiano Ronaldo, non per paragonarli, fa gol quando conta. L’esatto contrario di quello che accade a Schick. Se il suo allenatore della Repubblica Ceca dice che non rende perché gioca con Dzeko, io pensavo sarebbe stata una coppia perfetta. Probabilmente Schick non ha la personalità adatta per giocare con campioni accanto. Io sono un gioco come Mandzukic, Diego Costa. Mi piace il centravanti che scende in campo, ti guarda e ti dice ti massacro. Adesso come adesso vedo Zaniolo nel ruolo di mezz’ala. Vederlo da vicino ad allenarsi è una roba… ho avuto le stesse sensazioni di una prepotenza fisica degli olandesi degli anni ’70. Quando lo vedi seduto, ti impressioni: ha delle possibilità atletiche che altri non hanno. L’ho visto fare delle ripetute con altri, lui rallenta perché gli altri non gli stanno dietro. Deve dare l’accelerazione alla squadra. Nomi di mercato accostati alla Roma? Van de Beek? Vado in ginocchio a prenderlo. Icardi? Anche lui di corsa. Ma stiamo scherzando? Quello è un giocatore vero va via dall’inter per motivi che conosciamo, ma anche sue volgiamo per un motivo tecnico. L’Inter sceglie Dzeko perché sa giocare al pallone con i piedi. Mi ricordo una nazionale di Conte con Pellè che faceva quel lavoro. Veniva incontro in uno schema offensivo, mandato a memoria e ripetuto in allenamento 500 volte come ama fare ossessivamente Conte. La punta che apre sia con il destro che con il sinistro. Immaginate questo con i piedi di Dzeko e non di Pellé. Cosa che Icardi non è. Lui è un finalizzatore. Come Piatek. Sono ragazzi che non giocano con la squadra. La Roma ha centrocampisti in grado di mettere palloni a Icardi in modo che faccia tantissimi gol. Come non è stato all’Inter. I giocatori della Roma potrebbero metterlo in porta come e quando vogliono. Il centrocampo della Roma sta iniziando a colpire tutti. Lo staff della Nazionale stravede per Pellegrini. Icardi con quei ragazzi alla Roma si troverebbe non bene, ma benissimo. Auguro alla Roma che Icardi possa vestire la maglia giallorossa”.

(Retesport)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy