FC Inter 1908
I migliori video scelti dal nostro canale

ultimora

Repubblica – Barella è la fotografia di questa Inter: 2 immagini emblematiche

Getty Images

L'analisi del quotidiano Repubblica dopo il successo per 3-1 dell'Inter a Tiraspol sullo Sheriff in Champions League

Alessandro De Felice

L'Inter batte 3-1 lo Sheriff Tiraspol nel quarto turno del Gruppo D di Champions League e sale al secondo posto, scavalcando proprio la formazione moldava. La Repubblica analizza il successo della squadra di Simone Inzaghi:

"La fotografia di questa Inter è Nicolò Barella, che si dispera per non avere segnato il gol del 4-0 a due minuti dal novantesimo. Dopo l’Empoli e l’Udinese in campionato, anche gli sceriffi di Tiraspol in Champions si sono dovuti arrendere ai nerazzurri senza riuscire a giocare a calcio, trovando un gol inutile nel finale dopo avere assistito impotenti al gioco degli italiani, che ha portato tre reti ma potevano essere molte di più. L’Inter, fra i fischi dello stadio, ha attaccato con dieci uomini per tutta la partita, compresi i due difensori centrali, protagonisti in coppia del gol del raddoppio, dopo la prima rete di Brozovic. Lo Sheriff al contrario ha schierato a protezione della porta anche l’unica spaesata, allampanata punta".

Il quotidiano aggiunge:

"L’Inter ha cominciato pressando forte, presidiando ogni metro di campo, attaccando costantemente e intervenendo per evitare ripartenze pericolose. Dopo sette minuti appena, proprio Vidal ha servito in area Lautaro, a cui il tiro è rimasto però solo nelle intenzioni. Poi sono cominciati i colpi di testa, quasi giusti e quindi in definitiva sbagliati: quello del Toro su cross di Barella, quello di Dzeko su corner di Dimarco. Sempre il bosniaco ha calciato da un metro, ma il portiere ha respinto. Gran finale, il palo preso da Lautaro in finale di tempo. Nel primo tempo in pratica l’Inter ha fatto tutto tranne un gol. Significativo che, quando l’arbitro ha fischiato due volte, i tifosi dello Sheriff abbiano esultato per lo scampato pericolo come per una vittoria".

 Getty Images

"Nel secondo tempo l’Inter non ha smesso di martellare ed è arrivata finalmente la prima rete: Vidal entra in area e semina il panico, viene fermato ma arriva Brozovic, che prima finta facendo sedere per terra Kolovos e Thill, che a San Siro aveva segnato su punizione, poi trova l’angolino. Ma il gesto che rimane è il tuffo di Barella, che si è lanciato per terra di modo da non ostacolare il tiro del compagno. Dodici minuti dopo è arrivato il raddoppio di Skriniar, con un tap-in da un passo dalla porta dopo che il portiere Athanasiadis aveva murato un tentativo di testa di De Vrij. E quando Inzaghi ha deciso di cambiare le due punte, Sanchez ha impiegato pochi secondi per saltare il capitano degli sceriffi, Duranto, e segnare il 3-0, sua prima rete in nerazzurro quest’anno".

tutte le notizie di