Rinnovo Icardi, scende in campo Steven Zhang: indispensabile per Suning, accordo vicino

Il presidente nerazzurro è pronto a intervenire in prima persona per blindare il suo capitano

di Fabio Alampi, @FabioAlampi

Schiarite all’orizzonte per quanto riguarda il rinnovo di contratto di Icardi con l’Inter: negli ultimi giorni le parti si sono sensibilmente riavvicinate, e nei prossimi giorni potrebbe avvenire il tanto vociferato incontro in sede. Per chiudere questo discorso è pronto a intervenire direttamente Steven Zhang: il presidente nerazzurro considera l’argentino fondamentale per le strategie preseti e future del club, e intende mettere la parola fine alla vicenda. Così scrive la Repubblica: “Un giovane presidente per un giovane capitano. Potrebbe essere questo l’ultimo passaggio in grado di sbloccare la lunga trattativa per il rinnovo del contratto di Mauro Icardi: l’ingresso diretto nella parte finale della negoziazione da parte di Steven Zhang. […] La proprietà nerazzurra, fin dal suo acquisto perfezionato a giugno 2016, ha dimostrato di tenere molto alla permanenza di Icardi. Nel corso della prima estate nerazzurra di Suning è stata rispedita al mittente l’offerta del Napoli che voleva il centravanti nerazzurro per sostituire Higuain, appena comprato dalla Juventus. Aurelio De Laurentiis era disposto a reinvestire su Icardi quasi due terzi dei 94 milioni bianconeri per il Pipita. Ma la famiglia Zhang preferì tenere il giovane bomber: servivano i suoi gol, ma era anche indispensabile avere un giocatore simbolo da associare con forza all’immagine della squadra sui mercati internazionali. Impossibile in quella fase rinunciare al capitano, emblema utile per le strategie commerciali di sfruttamento del marchio Inter in Estremo Oriente. Senza dimenticare che Steven Zhang ascolta spesso i consigli di Massimo Moratti. E l’ex presidente ha sempre avuto un debole per Icardi, acquistato dalla Sampdoria ancora sotto la sua gestione, prima della cessione a Erick Thohir, quando il direttore sportivo era Marco Branca. Una scommessa vinta a suon di gol segnati da Maurito in nerazzurro“.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy