Ritirato il passaporto a Mr Li, ex proprietario del Milan: ordine restrittivo per non…

L’ex proprietario rossonero è risultato colpevole di non aver rimborsatoberluscini un prestito

di Redazione1908

Nuovi guai per l’ex proprietario del Milan, Yonghong Li. Un’agenzia dell’Ansa racconta di un ordine restrittivo in Cina, che gli impedirebbe di lasciare il paese: “Dopo aver perso il club rossonero per l’incapacità di rimborsare il debito al fondo Elliott, l’uomo d’affari residente a Hong Kong è finito sotto accusa in patria per un altro prestito non onorato. Secondo quanto riportano alcuni media cinesi, il Tribunale intermedio del popolo di Jingzhou ha emesso un ordine restrittivo con cui è stato ritirato il passaporto a Li Yonghong, colpevole secondo i giudici di non aver rimborsato un prestito di 60 milioni di yuan, circa 8 milioni di euro, alla società Hubei Jingjiu Investment Co. Secondo la ricostruzione del sito sohu.com, nel 2014 Li era già stato sollecitato a rimborsare questo debito con una penale da parte di una commissione d’arbitrato, quindi già prima di acquistare nell’aprile 2017 dalla Fininvest di Silvio Berlusconi il Milan, posseduto per quindici mesi, finché Elliott è subentrato con l’escussione del debito”.

(Ansa)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy