RONALDO RITORNA A MILANO, I BEI RICORDI SI INTRECCIANO CON LA TRISTEZZA

RONALDO RITORNA A MILANO, I BEI RICORDI SI INTRECCIANO CON LA TRISTEZZA

di Lorenzo Roca, @Lorinc74

Tempo di amarcord per l‘Inter e i suoi tifosi che in questo weekend riabbraccia due suoi monumenti di un passato che purtroppo sembra lontanissimo. Il primo è Luis Nazario de Lima, alias Ronaldo il Fenomeno e il Corriere della Sera ne parla: «Ronaldo, quello vero, unico e inimitabile, è tornato a Milano: casa sua. E domani riabbraccerà i tifosi nerazzurri. San Siro lo rivedrà, purtroppo non in campo, ma in tribuna. Il brasiliano si è concesso tre giorni di svago in città, dove è arrivato da Parigi mercoledì mattina. Ha fatto base in un hotel vicino la stazione, ha incontrato ex compagni e si è divertito a far shopping. Più di un pensiero l’ha rivolto ai nerazzurri. La rimpatriata è già apparecchiata. Ronaldo martedì a Parigi ha incontrato Thohir, ma esclude un ritorno da dirigente. “Ho l’Inter nel cuore, ma non mi vedo inserito in un club. Ho visto che i nerazzurri hanno avuto un ottimo inizio di stagione. Ora c’è un calo ma si riprenderanno. Lo scudetto? Sarà una bella lotta con la Juve che può contare sul più forte giocatore italiano: Buffon”. I ricordi s’intrecciano, spesso con la tristezza. “Il 5 maggio, così come il 12 luglio 1998 quello della finale mondiale persa a Parigi, resteranno i giorni più amari della mia carriera”. Lunedì il Fenomeno sarà a Firenze per la cerimonia d’apertura della Hall of Fame italiana, dove entrerà di diritto. Lì saluterà anche
Mancini.

CorSera

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy