Samp e Giampaolo, risoluzione consensuale: ora per lui c’è il Milan

Samp e Giampaolo, risoluzione consensuale: ora per lui c’è il Milan

Ferrero lo ringrazia: “Siamo cresciuti insieme, ci siamo tolti delle belle soddisfazioni”.

di Francesca Ceciarini, @FrancescaCphoto
Marco Giampaolo saluta il pubblico blucerchiato

La Sampdoria e Giampaolo si separano dopo tre anni di collaborazione professionale: è rescissione consensuale, in quanto il mister giuliese sarà fra poco il nuovo allenatore del Milan, che gli ha offerto un contratto per iniziare un nuovo corso dopo le dimissioni di Gennaro Gattuso a fine stagione.

Sul sito dei Blucerchiati si legge:

“Il presidente Massimo Ferrero e Marco Giampaolo comunicano che sono stati completati tutti i passaggi per la risoluzione consensuale del contratto che legava l’allenatore all’U.C. Sampdoria fino al ‪30 giugno 2020‬”.

Ferrero poi lo ringrazia:

“Ringraziamo Marco per le tre stagioni con noi – sottolinea il presidente -. Siamo cresciuti insieme, ci siamo tolti delle belle soddisfazioni e ora gli auguriamo buona sorte per il proseguimento della sua carriera. Giampaolo è cresciuto con noi ed è stato un passaggio importante per lo sviluppo del progetto tecnico del nostro club”.

Anche Giampaolo lascia la Samp con belle parole:

“Ringrazio il presidente Ferrero e tutta la Samp per tre stagioni indelebili – commenta Giampaolo -. Sono stato bene a Genova e siamo stati bene insieme. Il mio grazie a tutti i dirigenti, i collaboratori, i dipendenti del club e ai calciatori che hanno condiviso con me questo percorso costruito sul lavoro e sulla dedizione. Resterete nel mio cuore come tutti i tifosi blucerchiati”.

La Sampdoria fa sapere che con lui hanno rescisso anche alcuni uomini dello staff, che presumibilmente lo seguiranno al Milan:

“Insieme con Giampaolo hanno risolto i loro contratti Francesco Conti, Fabio Micarelli, Salvatore Foti e Samuele Melotto. Anche a loro vanno i ringraziamenti della società per il lavoro svolto e un sincero in bocca al lupo,” si legge alla fine della nota ufficiale.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy