FC Inter 1908
I migliori video scelti dal nostro canale

ultimora

Sconcerti: “Quando guardo l’Inter, rivedo il gioco della Lazio pre pandemia”

Sconcerti: “Quando guardo l’Inter, rivedo il gioco della Lazio pre pandemia”

L'analisi del giornalista: "Inzaghi non ha inventato un suo modo di far giocare l’Inter, ha trasmesso le indicazioni che aveva già alla Lazio"

Marco Astori

Intervenuto ai microfoni di Calciomercato.com, Mario Sconcerti, giornalista, ha parlato così del modo di giocare dell'Inter di Simone Inzaghi: "C’è grande meraviglia per come Inzaghi sta conducendo l’Inter. In realtà Inzaghi non ha inventato un suo modo di far giocare l’Inter, ha trasmesso le indicazioni che aveva già dimostrato di conoscere nelle migliori stagioni della Lazio, arrivando anche prima di Inter e Milan. La capacità classica di Inzaghi è costruire squadre che sanno adattarsi a partite diverse. Vanno in contropiede e giocano di manovra nello stesso modo, si sanno adattare all’avversario e alle difficoltà della giornata.

Quando vedo l’Inter degli scambi stretti che aprono le difese di squadre molto chiuse, rivedo il gioco della Lazio che arrivò alla pandemia col miglior gioco d’Italia e dopo un lungo elenco di vittorie. Senza avere i giocatori che ha oggi l’Inter. Solo Gasperini inoltre ha saputo restare in una società più di Inzaghi. Allegri ha fatto la stessa cosa ma è stato esonerato. Inzaghi se n’è andato da solo. L’altra capacità è avere sempre la stima dei giocatori. Non è amato, è seguito, ascoltato dai suoi uomini. A volte anche rimpianto, come dimostrano i problemi di Sarri oggi. In sostanza, giudicatelo come credete, ma evitate di scoprirlo".

tutte le notizie di