Sconcerti: “Piatek? Cessione discutibile per un motivo. E’ come se l’Inter…”

Il punto di vista del collega sui trasferimenti di Higuain e Piatek

di Daniele Vitiello, @DanViti

RMC Sport, nel Live Show, è intervenuto il giornalista ed opinionista Mario Sconcerti. Ecco le sue parole: “Higuain? Bisogna vedere se ha mai smesso di essere vivo. Non ha fatto un girone d’andata eccezionale con il Milan. Ma è un grande centravanti”.

Su Piatek
“40 milioni? Deve dimostrare ancora abbastanza. 20 reti già in Italia, si è mosso bene. E’ stato discutibile il fatto che si stato venduto a metà stagione. Non ricordo una cessione così. E’ come se la Roma vendesse ora Zaniolo o l’Inter Icardi. Dal punto di vista tecnico, credo che sia un giocatore molto importante, che sente e cerca la porta. Continuerà a fare bene. Il girone d’andata ha visto la sorpresa, ora vedremo cosa farà”.

Su Prandelli
“Le cessioni vanno di pari passo agli arrivi. Piatek fino a luglio non si sapeva chi fosse, poi è diventato un giocatore. Non so cosa farà il Genoa. Pjaca è un buon nome ma è un altro tipo di giocatore. Prandelli per ora vive un momento molto duro. Un giocatore importante per il gruppo, per l’ambizione di una città, non è mai stato ceduto così in fretta. Le squadre medie sognano di avere giocatori del genere. Ma in tre giorni è stato venduto. E’ il segno di quanto conti poco il club per chi lo gestisce. Tutto ha un prezzo. E conta poco il rispetto per la gente”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy