Signori: “Conte preso a sberle per due cambi non geniali. La critica di Capello…”

Le parole del noto editorialista nel focus di oggi su Il Giornale

di Daniele Vitiello, @DanViti

Riccardo Signori, nel suo editoriale per Il Giornale, ha parlato anche di Antonio Conte e delle sue responsabilità sul momento dell’Inter. Questo il pensiero: “Si dice: la mano degli allenatori. E sono critiche oppure elogi. Come nessuno ricordasse l’antico pensiero di Allegri e di tanti addetti: miglior allenatore è chi fa meno danni. Soprattutto ai giocatori. Facile la battuta: Conte dove lo schieriamo? Preso a sberle per due cambi non proprio geniali, ed anche dalla critica di Capello: «La rosa dell’Inter è la più ampia, comprende calciatori di gran livello, competitivi, che tutti vorrebbero. Senza le coppe, non c’è motivo di chiedere rinforzi». La ruvida essenzialità di Don Fabio ha servito Conte, uggiosi alibi e i giocatori: perché poi gli errori scaturiscono da scarpe o teste sbullonate”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy