Speranza: “Siamo ancora nella seconda ondata, gli stadi resteranno chiusi”

Il Ministro della Salute fa il punto sulle misure restrittive a causa dell’emergenza Covid

di Marco Macca, @macca_marco

Il ritorno in classe è il nostro obiettivo prioritario. Certo, finché i vaccini non produrranno un impatto epidemiologico sulla popolazione, l’unica cosa che funziona sono le misure restrittive. L’indice Rt dà segni di ripresa, dopo la Befana dovremo ripristinare il modello delle fasce di rischio e confermare le misure base delle zone gialle“.

Lo ha detto il ministro della Sanità Roberto Speranza in un’intervista al Corriere della Sera. Resterà il coprifuoco? “Sì, ristoranti e bar chiusi alle 18, chiusi piscine, palestre, cinema, teatri, stadi. Siamo ancora dentro la seconda ondata, Londra torna verso misure molto dure e anche noi abbiamo ancora troppi casi e troppi morti“, ha commentato Speranza.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy