FC Inter 1908
I migliori video scelti dal nostro canale

ultimora

Spezia, Thiago Motta in conferenza: “Lautaro da espulsione chiarissima. Vorrei capire…”

Spezia, Thiago Motta in conferenza: “Lautaro da espulsione chiarissima. Vorrei capire…”

Le parole del tecnico bianconero in conferenza stampa al termine del match con l'Inter

Daniele Vitiello

Al termine di Inter-Spezia di questo pomeriggio, Thiago Motta ha parlato in conferenza stampa. Queste le sue considerazioni, raccolte dall'inviato di Fcinter1908.it al Meazza: "Ogni partita per noi è una storia diversa, oggi siamo stati più bassi e abbiamo affrontato così l'Inter, in futuro vedremo quale sarà la nostra strategia".

Come mai avete fatto più fatica nel secondo tempo?

"Nel primo tempo avevamo un baricentro basso, cercando di recuperare la palla e fare transizione contro una squadra che attacca con tanti uomini e nel secondo tempo è vero che è cambiata un po' la strategia. Il secondo gol comunque non doveva esserci forse, perché il calciatore che ha tirato il rigore non doveva essere in campo. Era un'espulsione chiarissima, una dinamica che conosciamo benissimo nel calcio. Lautaro ha fatto 15 metri pensando già a cosa fare, aggredendo un mio giocatore e l'arbitro ha dato solo un giallo. Per me è rosso e in 11 contro 10 sarebbe stato interessante da vedere. Ci sono stati già degli episodi, ma continuiamo a guardare avanti e pensiamo già al Sassuolo per avere un risultato positivo".

Che effetto le ha fatto tornare a San Siro?

"Devo sempre ringraziare i tifosi dell'Inter, non mi stancherò mai di farlo. Abbiamo fatto insieme qualcosa di irripetibile".

La preoccupano le tre sconfitte?

"Sto già pensando alla prossima, non mi preoccupa nulla. Domenica ci sarà un'altra opportunità, proveremo a sfruttarla al massimo".

Sarà un altro Spezia nel match contro il Sassuolo?

"Non possiamo dimenticare la trasferta di Cagliari. Potevamo andare sul 3-1 con Gyasi, invece siamo andati sul 2-2 con un rigorino. Oggi abbiamo affrontato una squadra forte, che per come la vedo è la migliore del campionato per tante ragioni. Noi abbiamo tre giorni per preparare la prossima gara, faremo del nostro meglio nella nostra idea, cercando sempre di portare la partita dalla nostra parte. Dobbiamo sempre fare le cose in campo con una certa convinzione".

Da esperto del ruolo, Brozovic può essere definito tra i migliori interpreti del momento?

"Sta dimostrando già dagli altri anni di essere importante per l'Inter. Continua ad esserlo, mi auguro per lui e per l'Inter che possa continuare a questo livello molto alto".

A fine partita cosa ti sei detto con l'arbitro?

"Quello che facciamo in campo, resta in campo. Ho un rapporto di grande rispetto con gli arbitri e l'ho sempre avuto, anche quando giocavo. Continuerò a farlo anche da allenatore, ma ci sono delle cose che vorrei capire come tutti gli umani che oggi hanno visto quell'episodio. Succede nel calcio, ma vorrei avere risposte e vorrei capire perché si arriva ad interpretare così quanto accaduto".

tutte le notizie di