Lo sputo di Marcus Thuram, multa record dal club: la sua giustificazione ha dell’incredibile

Il giocatore del Gladbach aveva sputato addosso al giocatore del Hoffenheim, Stefan Posch

di Redazione1908

Marcus Thuram si è macchiato di un brutto gesto in campo sputando addosso a Stefan Posch, giocatore dell’Hoffenheim, e venendo di conseguenza espulso. Il club tedesco ha deciso di applicare una multa esemplare, per punire il gesto antisportivo. Max Eberl, direttore sportivo, ha spiegato la posizione del Gladbach: “Ho avuto una lunga conversazione con Marcus, nella quale si è nuovamente scusato con me e con la società. Verrà punito per il suo comportamento, che ha portato al cartellino rosso, con una multa corrispondente ad una mensilità del suo stipendio. La cifra sarà devoluta a scopi sociali e benefici”.

Thuram guadagna una cifra che si aggira intorno a 1,8 milioni di euro. La multa ammonterà quindi a 150.000 euro diventando immediatamente la multa più pesante che il club abbia mai comminato nella sua storia. Di incredibile, in questa vicenda, c’è anche la giustificazione utilizzata da Marcus per spiegare il suo gesto. Eberl ha infatti dichiarato: “Il giocatore mi ha detto che nella discussione con Posch stava parlando con toni accesi in francese e che quindi per la grande agitazione la sua lingua ha sputato troppo”. Quello che è chiaro è che il club non ha intenzione di tollerare atteggiamenti antisportivi. La multa servirà come lezione a Thuram. In attesa di scoprire a quante giornate ammonterà la squalifica del giudice sportivo.

(Bild)

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy