FC Inter 1908
I migliori video scelti dal nostro canale

ultimora

Stramaccioni: “Conte sarà giudicato dai risultati. L’Inter diventa la più forte di tutte se…”

Le parole dell'ex tecnico nerazzurro

Marco Astori

Intervenuto in collegamento con Sky Sport 24, Andrea Stramaccioni, ex allenatore dell'Inter, ha parlato così del momento della squadra nerazzurra in vista del big match con la Roma: "Lukaku? In queste partite è molto importante, è un giocatore di livello internazionale: nessuno conosce il proprio motore come i calciatori. Se lui se la sente, gioca dall'inizio. E' un giocatore spauracchio, anche se non la prende impegna due difensori: nel bene o nel male indirizza il gioco dell'Inter. Secondo me il terzo centrocampista è il titolo dell'Inter: per fare il salto di qualità deve riuscire a far quadrare questo discorso. Eriksen sappiamo la storia, Sensi manca qualcosina, Vidal non dà continuità: e a Genova vedi la difficoltà di un centrocampo prevedibile, anche se ha giocatori forti. Se l'Inter riuscirà a trovare un giocatore in quella posizione, diventa la più forte di tutti.

E' un'Inter che cerca di gestire i momenti della gara cercando di essere sempre presente in campo: ma quando ha campo è devastante. L'Inter è spesso costretta a coinvolgere sempre molti giocatori per mettere pressione, questo ti sbilancia: una grande squadra non deve mai perdere equilibrio. Tutto passa dal centrocampo. La Roma ha una forte riconoscibilità data dall'allenatore, ha giocatori che seguono fedelmente le sue idee: c'è un'applicazione maniacale. L'Inter ha idee ben definite ma è più legata alla gestione della partita dei grandi campioni: Lukaku, la giocata di Lautaro o di qualcun altro. Conte? Il suo operato è giudicabile solo dai risultati: in questa stagione, essendo sfumata l'Europa, il campionato è la priorità. L'Inter e Conte saranno giudicati solo dai risultati, ma lui se non è il miglior allenatore italiano ci siamo vicini".

tutte le notizie di

Potresti esserti perso