Stramaccioni: “Eriksen dal 1′ nel derby? Non ha convinto Conte. Sanchez può essere devastante”

L’ex tecnico dell’Inter Andrea Stramaccioni ha parlato della preparazione alla stracittadina e delle scelte del tecnico Conte

di Andrea Della Sala, @dellas8427

Intervistato da La Gazzetta dello Sport, l’ex tecnico dell’Inter Andrea Stramaccioni ha parlato della preparazione alla stracittadina e delle scelte del tecnico Conte:

Conte riavrà l’intera rosa a disposizione solo a 48 ore dal derby: come si prepara una sfida importante in così poco tempo?
«Purtroppo quando alleni un grande club succede spesso di riavere la squadra a poche ore dal match e spesso in condizioni non preventivate. Le due sedute che pre-gara saranno prevalentemente tattiche e motivazionali. Ma sarebbe più difficile preparare una sfida contro un avversario poco blasonato che un derby».

Milan quadratissimo nel suo 4-2-3-1: meglio un trequartista puro come Eriksen o una mediana muscolare come con la Lazio?
«Difficilmente Conte si affiderà ad Eriksen dal 1’. Ancora non lo ha convinto e anche tatticamente nelle fasi iniziali potrebbe finire nella morsa dei mediani rossoneri. Un suo ingresso in corsa potrebbe incidere molto di più sugli equilibri in campo».

Con i 5 cambi è più facile stravolgere le partite: quale giocatore terrebbe in panchina con l’idea di farlo entrare per cambiare l’inerzia del match?
«Sanchez senza dubbio. Può essere devastante. È un giocatore oggi molto più completo , in grado di finalizzare e di rifinire con la stessa pericolosità. Legge bene le difese, capisce quando staccarsi dalla linea e giocare più basso o quando invece attaccarla e metterla in difficoltà in profondità»

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy