Caos tamponi, l’Inter chiede uniformità alla Serie A: ecco la proposta di Marotta

L’ad nerazzurro spinge per avere parità di trattamento

di Fabio Alampi, @FabioAlampi

Il caos tamponi, emerso con tutta la sua forza con il caso Lazio, sta creando parecchie polemiche tra i club di Serie A. L’Inter, società che ha già fatto registrare ben 8 casi di positività al coronavirus, non intende ricevere disparità di trattamento e, per bocca del suo ad Beppe Marotta, ha avanzato una proposta per uniformare il sistema. Così scrive Tuttosport:

Le modalità di esecuzione dei tamponi hanno provocato altre proteste. Per la positività anomala accertata dalla Uefa con Hakimi, prima della gara di Champions League con il Borussia Moenchengladbach, subito smentita dai controlli successivi. Poi per le prese di posizione delle Asl che hanno bloccato la partenza verso le nazionali dei giocatori di Fiorentina, Roma e Lazio, una valutazione differente da quella delle autorità sanitarie della Lombardia. Per questo motivo, su tutto quello che riguarda il coronavirus, Marotta chiede parità di trattamento. Compresa l’introduzione di un centro di laboratori centralizzato per i 20 club di Serie A: l’ad nerazzurro propone Synlab Group, lo stesso scelto dalla Uefa“.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy