Sileri: “Per ora nessun stop in Serie A. Difficile rischio zero. Abbracci da evitare”

Il viceministro alla Salute ha parlato del caso Genoa e ha sottolineato che il campionato non verrà sospeso

di Eva A. Provenzano, @EvaAProvenzano

A Radio Cusano Campus, il viceministro della Salute, Pierpaolo Sileri, ha parlato del caso Genoa, con 15 persone del gruppo squadra positive al coronavirus, e del campionato italiano: «Al momento il rischio di sospensione della Serie A non c’è, perché il problema riguarda un’unica squadra. Se solamente una squadra ha questi problemi, bisognerà trovare una soluzione per quella squadra, se invece dovessero esserci tanti positivi in tante squadre allora il problema è più ampio. Non credo che oggi debba essere sospeso il campionato, a meno che non si trovino nei prossimi giorni altri positivi in altre squadre».

Sileri ha anche aggiunto: «Non è possibile arrivare al rischio zero. Chi gioca a calcio ha per forza contatto fisico e i giocatori hanno accettato questo rischio scendendo in campo. Bisognerebbe però evitare i contatti non necessari, come gli abbracci durante le esultanze. Questa cosa non si può fare, non va fatta per evitare ulteriori rischi».

(Fonte: agenzia)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy