Zazzaroni: “Inter-Icardi, due versioni opposte. Togliere la fascia è sputtanamento e…”

Zazzaroni: “Inter-Icardi, due versioni opposte. Togliere la fascia è sputtanamento e…”

Il direttore del CorSport, ospite a Skysport24, ha detto la sua sul caso che ha coinvolto l’argentino

di Eva A. Provenzano, @EvaAProvenzano

Ivan Zazzaroni, a Skysport, ha detto la sua sul caso Icardi e si è soffermato anche su come si è arrivati alla rottura con l’Inter sottolineando che il problema del rinnovo è stato più mediatico che concreto. Ecco cosa ha detto il direttore del Corriere dello Sport: «La discussione del contratto l’abbiamo fatta diventare noi un caso mediatico. Wanda continuava a ripetere che non era un problema, come faceva del resto pure la società nerazzurra. A gennaio non c’era niente da scrivere ed è diventato fondamentale il rinnovo, così e si è creato un problema. Sono scattate tante cose e specie quando Spalletti parla del rinnovo di Icardi alla fine della gara del Tardini, Wanda poi va a Tiki Taka e lei dice cose che, secondo il club, erano pesanti per allenatore e spogliatoio. Quello che mi lascia perplesso è la tempistica perché nel giro di pochi giorni togli la fascia che è uno sputtanamento totale e hai preso una decisione drastica».

Sul giocatore nerazzurro Zazzaroni ha anche aggiunto: «L’Inter dopo tutti questi anni insieme non può non conoscere Mauro, è istintivo, orgoglioso e Icardi-centrico se vogliamo, il gol per lui è tutto. Non è Picchi o Bulgarelli, ha una visione del calcio più io che noi ma è un risolutore dei problemi dell’Inter, e tanti li ha risolti con i gol naturalmente, per cui non puoi pensare che non reagisca a una cosa del genere, è lì che mi ha sorpreso. Hanno ragione quelli dell’Inter, ha ragione anche Icardi. Hanno voluto colpire Wanda attraverso Mauro e lui non l’ha gradita, non l’avrebbe gradita nessuno al suo posto. Ho cercato di essere più equilibrato possibile e di scrivere le verità dell’uno e dell’altro. C’è quello che dice la società e quello che dice Wanda, che sono esattamente due cose all’opposto. Il club dice che li aveva avvisati, lei dice di no. Ha lo spogliatoio contro, ma lei dice che ci sono diversi messaggi da parte dei compagni a favore di Icardi, croati e sloveni a parte. Perché non gli hai dato lo sgabello anche a lui? Magari si poteva svegliare, non perché non sia sveglio, smetteva però per un po’ di pensare solo alle sue cose, ma così lo hai proprio messo in una condizione di grande negatività. Temo per la sua prima in casa. Il futuro? Credo che dopo aver visto Ronaldo dall’Inter al Milan ho visto tutto e non metterei un euro su Icardi all’Inter il prossimo anno, poi magari mi sorprendono». 

(Fonte: SS24)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy