Zeman: “Inter e Suning? Ai tifosi nerazzurri non importa il marchio nei supermarket ma…”

Zdenek Zeman, intervistato da La Gazzetta dello Sport, ha parlato anche del passaggio dell’Inter nelle mani di Suning

di Riccardo Fusato, @FusatoRiccardo

Interessante intervista, rilasciata da Zeman, alla Gazzetta dello Sport. Ecco le sue parole: “La mia stagione al Pescara? A metà febbraio sono tornato, quando ormai era annunciata la condanna alla B. Già a Natale sembrava delineata la classifica in coda, con tre squadre destinate alla retrocessione. Poi il Crotone ha compiuto la grande impresa di conquistare 17 punti in 7 incontri, più della Juventus, e si è rimesso in corsa. Lì sono stati bravi, sul mercato, nell’ambiente e in campo: hanno proprio meritato di giocarsi tutto nell’ultima giornata. Anche se dipenderà pure da Palermo-Empoli”
DELUSIONE E SORPRESA DEL CAMPIONATO “Il Pescara e l’Atalanta. A Bergamo si è creato un cocktail straordinario: dopo un avvio stentato, Gasperini si è affidato ai giovani”
LA JUVENTUS E LA CHAMPIONS – “Con il Real è sempre una sfida incerta, può succedere di tutto. Comunque, Allegri guida un gruppo fortissimo e ha saputo coinvolgere nella fase difensiva anche Mandzukic, elemento fondamentale. Sono curioso di scoprire se Cristiano Ronaldo saprà sfondare il muro difensivo della Juventus”
MILAN E INTER AI CINESI – “Da tempo, il calcio è un business, altro che gioco! Ma gli ingenti capitali che si investono non garantiscono i risultati. Ai tifosi interisti, per esempio, interessa poco che il marchio nerazzurro finisca sugli elettrodomestici nei supermercati in Cina. Per i successi sarà sempre fondamentale l’organizzazione societaria”

(Gazzetta dello Sport)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy