Antonello obbedisce a Spalletti e rifiuta la parola scudetto: “Ecco cosa vogliamo”

In casa Inter c’è entusiasmo per l’inizio del mercato ma anche molta cautela, come chiesto da Luciano Spalletti

Niente illusioni. Luciano Spalletti è stato chiaro nell’ultima conferenza stampa dell’anno: non vuole voli pindarici e non vuole illudere i tifosi. Non si deve parlare di scudetto in casa Inter, visto e considerato l’enorme gap accumulato anche l’anno scorso da Juve e Napoli. In casa nerazzurra, giustamente aggiungiamo noi, non si vuole fare il passo più lungo della gamba.

L’ad Alessandro Antonello si adegua: “Il primo obbiettivo del nostro progetto era tornare in Champions, è stato raggiunto, ora vogliamo ridurre il gap dalle altre tre squadre che ci son arrivate davanti. L’obbiettivo è avvicinarsi alle altre due squadre che hanno guidato la stagione, poi c’è il ritorno in Champions, dove l’Inter dovrà dimostrare di sapere competere in una competizione così importante dopo anni di assenza, abbiamo fatto in modo, con il mercato estivo di migliorarci, ma il campo dimostrerà quanto questo lavoro avrà portato i suoi frutti».

Il tricolore? L’obbiettivo primario è di ridurre il gap, se vediamo la classifica della scorsa stagione i punti di distanza tra noi e la Juve erano molto significativi, quindi vogliamo ridurre il gap e faremo di tutto per migliorare i risultati dell’anno scorso», le parole del dirigente interista a Radio Uno.
0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy