VIDEO FCIN1908 / Inter, Bergomi: “Ecco i tre compagni più forti. Quello che ho visto fare…”

Le parole dell’ex nerazzurro dal palco del Festival dello Sport

Beppe Bergomi, ospite al Festival dello Sport, dal palco parla dei tre compagni più forti con cui ha dovuto fare i conti in allenamento: “Al primo posto dei più forti con cui ho giocato metto Matthaus: è stato il valore in più per noi italiani. Eravamo un gruppo forte ma mancava un leader con grande personalità: ha trasformato la squadra in vincente. Poi metto Ronaldo perché la tecnica in velocità sua non l’ho vista in nessuno. In un allenamento, rinvio lungo, dico lo anticipo: è andato col petto, me l’ha fatta passare sopra la testa e poi pallonetto a Pagliuca. Quello che gli ho visto fare, non l’ho visto in nessuno. Metto prima Lothar perché aveva la mentalità vincente: diceva sempre che avremmo vinto. Partita con il Partizan, andata 3-0: siamo a fine primo tempo 1-0 per loro. Mi ha detto ora segno io, e ha segnato. Poteva farsi amare di più, ma aveva un carattere particolare. Al terzo posto metto Rummenigge: per umanità. E’ arrivato da pallone d’oro, è stato un signore”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy