Tagliavento: “Juve-Inter 1-3 molto male. Manette Mourinho? La svolta, feci tutto giusto e dimostrai…”

Paolo Tagliavento, diventato dirigente, torna sul famoso episodio di Inter-Sampdoria

Paolo Tagliavento ha appena iniziato una seconda vita, diventando dirigente della Ternana. L’ex arbitro ha parlato alla Gazzetta dello Sport del suo passato in campo, a partire dal famoso gesto delle manette di Mourinho: “No, mai più incontrato. Quella è stata la partita della svolta, ho dimostrato di poter dirigere a grandi livelli. E in campo ero tranquillo, sapevo di aver preso le decisioni giuste, comprese le 2 espulsioni interiste».

Poi c’è la rete fantasma di Muntari, in Milan-Juve.

«Sembra un secolo fa, perché oggi quella situazione sarebbe risolta in un secondo. Avevo la sensazione che il pallone avesse varcato del tutto la linea, se vedete le immagini ho già il braccio a indicare il centrocampo. Ma serviva l’ok dell’assistente che era nella posizione migliore, mentre io era al limite dell’area. Era concentrato sul fuorigioco e si perse il gol, mi disse che Buffon aveva parato sulla linea. Peccato».

Se potesse tornare indietro quale errore arbitrale cancellerebbe?

«A parte Muntari, un Juve-Inter 1-3 diretta molto male. E poi il gol tolto al Crotone contro il Cagliari nell’ultimo campionato: potevamo fare molto meglio».

3 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Zanettiforever55 - 2 anni fa

    E si….aveva vinto l’Inter

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. controviaggio - 2 anni fa

    Finalmente un campionato senza Cutwind.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. user-2348483 - 2 anni fa

    Si autoincensa

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy