VIDEO FCIN1908 / Conte: “La mia Nazionale? Eravamo uniti. Si era creata alchimia”

L’allenatore nerazzurro è a Trento per il Festival dello Sport e ha parlato della sua esperienza come ct dell’Italia

Antonio Conte è stato a Trento, al Festival dello Sport, per parlare della Nazionale, della sua esperienza di calciatore e da allenatore. Questo è quanto ha detto a proposito della sua avventura da ct.

-C’è una frase con la quale dici ‘datemeli in mese in mano e vedrete’. Risultato massacrata la Spagna su gioco e risultato e stiamo per arrivare alla semifinale… La tua Nazionale ha entusiasmato come se avesse vinto quell’Europeo. Cosa era successo a qual gruppo magico? 

Mi ricordo bene che riuscimmo comunque a lavorare insieme e la cosa più importante è stata quella di plasmare un gruppo nel quale ogni calciatore avrebbe dato la vita per l’altro. La Spagna era imbattuta da tempo e fu sicuramente una partita bellissima in cui riuscimmo, nonostante in quel periodo non c’era grande qualità in rosa, a trovare 23 uomini che avevano piacere a lavorare insieme e ad aiutarsi nelle difficoltà. Volere è potere e lì volevamo tutti. Mi emoziono molto a parlarne. La mattina dopo prima di salutarci piangevamo tutti perché sapevamo che non ci saremmo più rivisti: si era creata alchimia. Non avessi firmato con il Chelsea avrei continuato con quei ragazzi per il legame che c’era tra noi. E’ stato difficile lasciare i miei ragazzi. 

(Fonte: FCINTER1908.IT, da Trento Sabine Bertagna)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy