Berti: “Ausilio autoescluso. Conte o Spalletti ok ma in 3 giorni o buttiamo anche il 2018”

Berti: “Ausilio autoescluso. Conte o Spalletti ok ma in 3 giorni o buttiamo anche il 2018”

Nicola Berti ha parlato del momento nerissimo dell’Inter: “L’allenatore va deciso immediatamente. Ci vuole chiarezza, il ds deve avere carta bianca”

7 commenti

Nicola Berti, intervenuto a Sky Sport, ha commentato il momento di crisi dell’Inter, anche alla luce delle parole di Piero Ausilio di ieri: “Probabilmente quella di Ausilio è un’autoesclusione. E’ stato preso Sabatini, avrà carta bianca e deciderà il mercato. Ma prima c’è bisogno dell’allenatore. So che c’è qualche voce dietro Conte. O lui o Spalletti. Penso che sia la soluzione giusta, sono nomi da Inter. Ma qui c’è la campagna da fare, vogliono fare un’epurazione, devono decidere in maniera veloce. Ma per veloce intendo 3-4 giorni, se uno aspetta 2-3 settimane rischi di perderti anche la prossima stagione, di partire in ritardo. L’allenatore va deciso immediatamente. Ci vuole chiarezza, il ds deve avere carta bianca. I cinesi sono ricchi, hanno voglia di investire ma l’importante è che si muovano velocemente. Conte? Conte è un vincente nei campionati, Spalletti è uno che in due anni in Champions League ci porta sicuramente. La Juve? Auguroni (ridendo ndr).

7 commenti

7 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. user-13481621 - 6 mesi fa

    Serve prima un allenatore e poi fare calciomercato, invece stiamo facendo di nuovo il contrario

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. brpromo_484 - 6 mesi fa

    Perchè non Zenga? Uno di polso e che davvero ha la maglia dell’inter cucita addosso. E per l’amore che ha a questa squadra la allenerebbe anche a gratis? Non dimentichiamoci che in tutte le squadre che ha allenato fa mettere una clausola sui contratti che se l’inter lo chiama lui ci va immediatamente senza pagare penali.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. antonio - 6 mesi fa

      Certo Zenga che ha fallito dappertutto , come no il meglio in assoluto .

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. MaxR - 6 mesi fa

    Confido in Sabatini, professionista serio e capace, l’unico manager capace di riportare l’Inter ai fasti di un tempo (e con Oriali, se arriva)

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. user-13445295 - 6 mesi fa

    Il tuo modo di pensare ci farebbe comodo… Ci vuole gente che dice …”Azzarola , siamo sempre L’INTER !!! E abbraccia subito la causa… sia allenatori che giocatori!!! Basta falsi big , largo … all’utile!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Niç - 6 mesi fa

      Concordo. Serve gente seria che remi nella stessa direzione. Fuori gli opportunisti e le mezze figure, che alla prima occasione sparano a zero su tutto e tutti per cercare di scaricare sugli altri le proprie responsabilità. Direi che hanno avuto abbastanza tempo per dimostrare il loro valore, e siccome hanno fallito, è giusto che si facciano da parte. Serve qualcuno che trasmetta orgoglio e senso di appartenenza alla società, o quanto meno, che faccia capire a chi va in campo che giocare nell’Inter non significa essere in vacanza. Gente alla Berti o alla Gianfelice Facchetti.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. antonio - 6 mesi fa

        I falsi big non esistono . O lo sono oppure no . Quando si smetterà di ragionare per tifo e seguire i media che creano e smontano in una settimana , allora si capirà subito se uno è un top o no . Se prendo Suarez , prendo un top player , se vado a prendere Schick prendo un futuribile che magari si farà o magari no , ma se devo competere subito , mi serve il primo e non il secondo , perchè quest ‘ ultimo un big non lo è .

        Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy