Gasperini: “Inter? Non tornerei mai a quelle condizioni. Serve appoggio società o…”

Gasperini: “Inter? Non tornerei mai a quelle condizioni. Serve appoggio società o…”

Il tecnico dell’Atalanta torna sulla sua esperienza milanese

di Redazione1908
Gian Piero Gasperini, allenatore dell’Atalanta, è tornato sulla sua esperienza all’Inter durante un’intervista con DAZN: “In Champions League, contro il Trabzonspor, rinunciai alle mie idee, ma il giorno dopo dissi subito che così non volevo giocare. Se tornassi all’Inter? Non in quelle condizioni. Quella era una squadra con problemi, in quell’ambiente devi arrivare credibile o spalleggiato fortemente dalla società”.
 
L’ESPERIENZA NERAZZURRA – Non è la prima volta che Gasperini torna sul suo passato interista. Il tecnico ha sempre lamentato la mancanza di un appoggio societario, con Massimo Moratti che lo esonerò, dopo averlo ingaggiato il 24 giugno 2011,il 21 settembre dello stesso anno, in seguito alla pesante sconfitta 3-1 sul campo del Novara. Gasperini, sulla panchina dell’Inter, ha collezionato 4 sconfitte e un pareggio tra campionato, Champions League e Supercoppa Italiana. Unico allenatore, nella storia nerazzurra (fatta eccezione per il traghettatore Verdelli ndr), a non aver mai vinto una partita ufficiale.

 

L’INTERVENTO DI MORATTILo stesso Moratti, nella giornata di ieri, si è giustificato così quando gli è stato chiesto il perché dell’allontamento repentino di Gasperini in quella stagione: “In quel momento non potevo prendere altre decisioni. Arrivavano solo risultati negativi e la fiducia non era al massimo. All’Inter si ragiona in un modo un po’ diverso: quando non ci sono risultati si deve intervenire in qualche modo”.

 

LE FRECCIATINE – Dopo l’esonero, tra l’Inter e Gasperini non sono mancate le frecciatine, soprattutto da parte del tecnico, che ha spesso sottolineato come l’Inter da lui allenata “fosse una big solo di nome ma di fatto una grande decaduta”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy