LUCI E OMBRE A SAN SIRO. NERAZZURRI FERMATI DA UN PAREGGIO

LUCI E OMBRE A SAN SIRO. NERAZZURRI FERMATI DA UN PAREGGIO

Commenta per primo!

INTER: Julio Cesar, Maicon, Lucio, Samuel, Zanetti, Muntari, Motta, Stankovic, Vieira, Eto’o, Milito All. Josè Mourinho
ROMA: Julio Sergio, Motta, Mexes, Andreolli, Riise, De Rossi, Brighi, Perrotta, Pizarro, Menez, Vucinic All. Claudio Ranieri
ARBITRO: Rocchi (Firenze)

Cala il buio su San Siro, ma non è un guasto tecnico. La serata si apre con la doverosa commemorazione dei cento anni trascorsi dalla nascita di Angelo Moratti, ricordato nelle immagini di un’Inter vincente su tutti i fronti (3 scudetti, 2 Coppe dei Campioni e 2 Coppe Intercontinentali).
La Roma parte subito aggressiva. La prima azione degna di nota finisce con un grandissimo recupero di Lucio su Menez. L’Inter beneficia di una punizione concessa dopo un fallo su Maicon, tirata da Stankovic, ma l’azione finisce in un nulla di fatto. Punizione anche per i giallorossi, la batte De Rossi, ma il pallone va alto. Roma di nuovo pericolosa con Vucinic che sale sulla fascia destra, cerca di servire i compagni ma interviene Julio Cesar. Sono passati da poco i dieci minuti, quando Vucinic, su suggerimento di Motta che lo imbecca con un lancio lungo, inganna Julio Cesar con un colpo di testa e insacca in rete. Ci prova l’Inter con un tiro di Maicon, che Julio Sergio para senza problemi. Finalmente un’azione degna di nota. Milito si trova pericolosamente davanti alla porta avversaria, ma il tiro deviato dal portiere porta solo un angolo ai nerazzurri. Rischia la difesa giallorossa su una respinta di Andreolli che non vede l’inserimento di Stankovic. I nerazzurri sbagliano alcuni passaggi. Adesso ci prova l’Inter con cross in area, Eto’o per Stankovic, i nerazzurri sembrano avere acquisito più aggressività. De Rossi si infortuna in un contrasto aereo (si tiene la testa) con Vieira e al 34° entra Faty. Mourinho a bordo campo prende appunti sul suo taccuino. Gran tiro di Riise su punizione, che finisce di poco a lato. L’Inter prova a salire, Muntari tira in corsa, deviazione in angolo del portiere giallorosso. Ammonito Muntari per proteste. Ci prova Motta, ma è troppo lontano e il portiere blocca facilmente il tiro. Diego Milito, chiuso dai due difensori rimedia un calcio e si ferma dolorante. E’ sempre lui, il Principe, a cercare la porta nell’azione successiva e a guadagnarsi un calcio d’angolo. Menez prima si butta per terra chiedendo il fallo, poi si alza di scatto affrontando l’arbitro e prendendosi una sacrosanta ammonizione. Il gioco si fa cattivo. Il primo tempo finisce sull’ 1-0 per la Roma. Poco incisivi i nerazzurri.
L’Inter rientra in campo con due sostituzioni: Sneijder e Balotelli rispettivamente per Muntari e Vieira. Bisogna cambiare registro da subito. Sneijder cerca subito Milito e i nerazzurri si spostano nell’area giallorossa. La rete arriva dopo pochissimo. Maicon crossa nel mucchio, Milito non vede la palla, recupera Motta che vede Eto’o sulla sinistra e questa volta il bomber non sbaglia (48°). La squadra di Mourinho incomincia a tirare fuori il carattere. I giocatori della Roma cercano di frammentare il gioco e spesso lamentano falli poco credibili. Insiste l’Inter con Stankovic, che dalla distanza non riesce a trovare la porta. Ammonito Stankovic per fallo su Motta. L’azione giallorossa si fa pericolosa, è Menez a cercare la porta, respinge Cesar, poi Maicon in angolo. Esce Motta per Cambiasso. Il Capitano recupera su Motta. Mentre l’azione prosegue Vucinic rimane a terra. Ogni caduta viene accentuata al limite dell’esasperazione. Ranieri sostituisce Vucinic con Okaka. Fallo su Sneijder, che va a battere la punizione. Il tiro è forte, ma prende la barriera. Okaka compie una cavalcata verso la porta nerazzurra, ma il tiro è alto. Buono il passaggio di Eto’o per Milito, che non controlla. Balotelli cerca il cross, ma è troppo forte e finisce per diventare un tiro in porta, facilmente parabile. Al 30° entra Tonetto per Menez. La Roma vuole difendere il risultato. Motta si lamenta per un fallo commesso da Mario Balotelli, che i sostenitori giallorossi prontamente insultano. Ammonito Pizarro per fallo su Stankovic. Bellissimo cross di Maicon a cercare la testa di Milito, che schiaccia prima per terra e poi fuori. Milito viene lanciato verso la porta giallorossa e poi finisce a terra. Per l’arbitro è tutto regolare. Tiro pericoloso di Faty, che Cesar riesce a respingere. Eto’o serve con un cross Mario che prova ad articolarsi con una rovesciata, ma l’arbitro ha già fischiato. Ci crede Milito, che si procura un calcio d’angolo. Ancora Inter. Stankovic per Eto’O, che questa volta coordina male il tiro, che finisce fuori. Inter vicinissima al raddoppio con Mario che tira teso in area, Milito non riesce a trovare la porta. L’Inter cerca di fraseggiare ma spesso l’azione si perde. Azione nerazzurra fermata per un fuorigioco. La partita termina, dopo un recupero di tre minuti, con un pareggio. Questa sera la rimonta non è riuscita.

IL MIGLIORE: Samuel Eto’o. Quando un bomber ritrova il gol bisogna festeggiare. Nel primo tempo si muove come sempre moltissimo e nel secondo dimostra di saper finalizzare quando serve. Bentornato!
IL PEGGIORE: Mentalità e ritmo stentano ad ingranare, anche se siamo in campionato. I nerazzurri subiscono troppo nell’avvio di gara e tentano, tra luci e ombre, di ritrovare il cinismo che li contraddistingue. Sarà, come temeva Mourinho, per colpa della troppa euforia di Kiev?
 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy