MOURINHO: “JUVE PIU’ PROTETTA DI NOI DAL CALENDARIO. NON SO SE GIOCA JULIO: TROPPE PARATE COL BARCA!”

MOURINHO: “JUVE PIU’ PROTETTA DI NOI DAL CALENDARIO. NON SO SE GIOCA JULIO: TROPPE PARATE COL BARCA!”

Commenta per primo!

Per la 4^ giornata della Serie A Tim 2009-2010, i nerazzurri Campioni d’Italia giocano per la prima volta lontano dallo stadio “Giuseppe Meazza” e volano a Cagliari per affrontare la squadra di Massimiliano Allegri. Ad un mese dall’inizio, il campionato entra nel vivo e l’Inter si prepara ad affrontare tre partite in sette giorni contro, appunto, Cagliari, Napoli e Sampdoria.

A questo proposito, nella tradizionale conferenza stampa della vigilia, José Mourinho dice la sua. “Fino ad adesso abbiamo giocato tre partite di campionato in un mese, adesso ne giocheremo lo stesso numero in una sola settimana. Siamo all’inizio, non c’è ancora l’obbligo di fare un grande turnover, ma dovrò gestire la situazione di coloro che hanno giocato in nazionale, in Champions League e che ora si trovano ad affrontare tre partite a due giorni di distanza l’una dall’altra. È una situazione completamente diversa e nuova in questa stagione”.

Poi, sempre sullo stesso argomento, l’allenatore portoghese dice: “Credo che tutte le squadre che sono impegnate nelle competizioni europee debbano essere protette per poter essere nelle migliori condizioni possibili e, purtroppo, noi in questo siamo un pò sfortunati. Il calendario non ci avvantaggia: mercoledì sera giocheremo contro il Napoli che, per la 4^ giornata della Serie A, scende in campo oggi mentre noi giocheremo domani; allo stesso modo, una squadra che gareggia per gli stessi nostri obiettivi, come ad esempio la Juve, gioca sabato e giovedì mentre le nostre gare sono fissate per domenica e mercoledì. Credo che serva protezione per tutti i club che giocano in Champions, negli altri paesi tutti giocano in anticipo, a prescindere che siano impegnati in Europa il martedì o il mercoledì“.

Cagliari-Inter potrebbe essere l’occasione per rivedere in campo Esteban Cambiasso. “Se sarà in campo dal primo minuto? – risponde Mourinho -. Vedremo, per ora posso solo dire che Esteban e l’intero settore medico, compresi i due preparatori che seguono il recupero, hanno svolto un lavoro spettacolare. Invece non sono sicuro che domani possa giocare Julio Cesar: durante la gara contro il Barcellona ha avuto molto da fare, credo debba riposare (ndr.: sorride), mercoledì ha toccato la palla tre volte… “.

Si parla anche di Mario Balotelli: “A questo proposito, devo constatare che lui è un’arma che la critica usa a piacimento: dopo la partita che ha disputato con l’Under 21 tutta la stampa l’ha criticato ed è dovuto intervenire Casiraghi per difenderlo, qualche giorno fa invece avete detto che doveva essere titolari nel Barcellona. Per fortuna che io ci rido su, continuo sulla mia strada e ricordo che le ultime partite di Champions League l’Inter ha affronatato le ultime due squadre campioni d’Europa. Per le valutazioni dell’ultimo turno di Champions, basterebbe paragonare il lavoro svolto da Julio Cesar, Buffon, Storari e Frey. Per questo non posso far giocare Julio domani… Comunque sono molto contento di come stanno lavorando Balotelli e Santon”.

In chiusura José Mourinho chiarisce i suoi programmi serali a Cagliari “Se guarderò la partita della Juventus? Non so, dipende dallo chef… “.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy