Perinetti: “Sturaro? Non siamo pazzi. Contano i rapporti. Sappiamo noi perché quei 16 mln…”

Perinetti: “Sturaro? Non siamo pazzi. Contano i rapporti. Sappiamo noi perché quei 16 mln…”

Il direttore del Genoa prova a spiegare l’operazione Sturaro

di Redazione1908

Il direttore generale del Genoa Giorgio Perinetti ha parlato a buoncalcioatutti.it e ha cercato di spiegare il maxi investimento fatto su Stefano Sturaro, pagato alla Juve la bellezza di 16 milioni di euro, dopo il milione e mezzo per il prestito: “Quando una società fa delle scelte, non è che le improvvisa. Le domande è comunque lecito farle, ma io credo che con Sturaro abbiamo intanto riportato a Genova un giocatore importante, e su questo dubbi non ce ne sono. Chiaro che sapevamo delle sue condizioni fisiche, che prevedono un recupero graduale. Il ragazzo sta peraltro anticipando un po’ i tempi, ma vogliamo che faccia bene, più che presto. È un investimento importante sul futuro: un altro calciatore, come Criscito, che ha scelto di tornare al Genoa. Per noi è una gratificazione. Le valutazioni economiche su Sturaro lasciano un po’ il tempo che trovano, fanno effetto. Noi dobbiamo guardare all’investimento, ai rapporti, alle collaborazioni, e siamo convinti che questa sarà un’operazione felice dal punto di vista tecnico e assolutamente gratificante dal punto di vista economico, nel tempo. Siamo convinti di aver fatto un’ottima operazione.

Come si spiega un’operazione del genere? Non tutto va messo in piazza, in luce. Noi abbiamo fatto un investimento sul recupero di un giocatore che riteniamo molto, molto importante. Oltretutto il ritorno è una scelta sua, che ci fa molto piacere. I 16 milioni di Sturaro sono un investimento da cui il Genoa è sicuro di avere un rendimento. Sappiamo noi perché questa operazione è importante. Non siamo impazziti: i conti fatti sul pezzettino di carta sono per il fantacalcio, non per il calcio vero.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy