TS – Inter, Politano falso nueve. Dybala, Eder e l’ex Sassuolo le intuizioni di Iachini

TS – Inter, Politano falso nueve. Dybala, Eder e l’ex Sassuolo le intuizioni di Iachini

Fu Iachini a proporre l’esterno dell’Inter come punta centrale nel Sassuolo

di Andrea Della Sala, @dellas8427
Domani sera l’Inter affronterà l’Eintracht nel ritorno degli ottavi di finale dell’Europa League. Spalletti dovrà fare a meno di Icardi e anche di Lautaro Martinez, squalificato, e sarà costretto a inventarsi qualcuno nel ruolo di attaccante centrale. In rosa c’è chi lo ha fatto in passato come Matteo Politano.
“Quando un anno fa Beppe Iachini aveva proposto a Matteo Politano di giocare da centravanti mai l’interessato avrebbe pensato di ritrovarsi a farlo (da interista) in una sfida valida per il passaggio ai quarti di finale in una competizione europea. Invece domani sera contro l’Eintracht toccherà proprio a Politano segnare quel gol che potrebbe regalare all’Inter un traguardo storico, considerato che mai i nerazzurri sono riusciti a raggiungere i quarti di Europa League da quando la vecchia Coppa Uefa ha cambiato nome e formula. Un esperimento, quello provato e riprovato sul terreno dello stadio Ricci di Sassuolo, che trae spunto da solide fondamenta: Iachini ha individuato in Politano l’uomo giusto per giocare in quella posizione perché, per caratteristiche, ricordava altri due “falsi nove” avuti nelle sue passate esperienze da allenatore, ovvero Paulo Dybala a Palermo ed Eder alla Sampdoria. Anche a Sassuolo l’attuale tecnico dell’Empoli ci ha visto giusto, considerato che Politano – grazie anche al niet della società verso il corteggiamento del Napoli – ha trascinato con i suoi gol gli emiliani a una comoda salvezza. Ne ha segnati ben 7 nelle ultime 10 giornate di campionato, “matando”, tra le altre, Napoli, Milan e Inter a San Siro nella notte in cui sembrava andata in frantumi la qualificazione Champions poi riacciuffata sul gong grazie alla vittoria sulla Lazio all’Olimpico. Un curriculum che fa ben sperare, considerato che Politano si è mostrato all’altezza contro difese ben più ostiche rispetto a quella dell’Eintracht. Questo per la sua capacità di lavorare in profondità, alla sua velocità e alla rapidità nel breve e nell’uno contro uno, tutte qualità peraltro mostrate nel gol segnato domenica alla Spal, una rete di fondamentale importanza per il campionato dell’Inter”, analizza Tuttosport.
0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy