Abisso, arriva la stangata di Rizzoli: 4 turno di stop. Rigore contro l’Inter? Ecco perché…

Abisso, arriva la stangata di Rizzoli: 4 turno di stop. Rigore contro l’Inter? Ecco perché…

Il direttore di gara di Fiorentina-Inter ha visto due immagini che non lo hanno convinto

di Andrea Della Sala, @dellas8427
Dopo il rigore concesso al minuto 101 della partita tra Fiorentina e Inter, a pagare sarà il direttore di gara Abisso. L’arbitro è stato fermato da Rizzoli, probabilmente per quattro giornate.
“L’arbitro fermato per un mese, l’Inter in trincea, la classe arbitrale in fermento. Ma per capire cosa sia successo in quei 4 minuti passati dall’arbitro Rosario Abisso davanti al monitor dello stadio Franchi, bisogna provare a raccontarli nel dettaglio. Minuto 96, uno stadio in fiamme per due decisioni ( giuste) prese al Var contro la Fiorentina, la squadra di casa. Davanti agli occhi dell’arbitro le immagini per decidere se il rigore appena concesso alla Viola e da cui dipendeva il risultato della partita ci fosse oppure no, con una ventina di persone intorno a mettergli pressione. Il monitor a bordo campo gli ha riproposto l’azione da sei inquadrature diverse: quattro parevano dire che il pallone calciato da Chiesa aveva battuto sul petto di D’Ambrosio, non sul braccio. Altre due lasciavano aperto il dubbio. Lui negli occhi aveva l’immagine percepita in campo del difensore interista che andava incontro al pallone in modo sospetto, e che lo aveva convinto a indicare il rigore per la Fiorentina. Le due immagini che lasciavano un dubbio, ai suoi occhi, erano sufficienti a non fidarsi del tutto delle altre quattro e a privilegiare la prima impressione: rigore. Questa la genesi dell’errore che, da domenica sera, ha spaccato l’Italia sull’utilizzo del Var”, si legge su Repubblica.
“Per questo, la prima vittima dell’errore più rumoroso di queste prime 25 giornate sarà lo stesso arbitro Abisso: il designatore Rizzoli lo fermerà, probabilmente per 4 partite ( come il collega Manganiello per un caso simile), di certo non arbitrerà l’Inter per un po’, come successe ad Orsato dopo la partita dello scorso anno con la Juve: almeno fino a fine stagione. In fondo « per arbitrare bene, un arbitro deve essere sereno», la vulgata dell’Aia. E se nel solo incontro di Firenze c’è stato bisogno di fermarsi 3 volte al monitor – in tutto 5 interruzioni con 11 minuti persi nelle revisioni vuol dire che l’arbitro ha avuto molte incertezze nella direzione. Abisso non aveva mai diretto un incontro tra due big, ma il buon rendimento in questa stagione del 33enne alla 2 ª stagione nella Can A, aveva convinto il designatore ad alzarne il livello”, spiega il quotidiano.
0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy