Bergomi: “Inter, gap col Napoli ridotto per un motivo. Chi avrebbe mai immaginato…”

Bergomi: “Inter, gap col Napoli ridotto per un motivo. Chi avrebbe mai immaginato…”

Le parole dell’ex difensore e capitano nerazzurro

di Daniele Vitiello, @DanViti
Una chiacchierata ai microfoni del Corriere dello Sport per parlare di Inter e più in generale della lotta ad un posto nella prossima Champions League. Queste le parole rilasciate da Beppe Bergomi:
Bergomi, chi andrà in Champions League insieme ad Allegri e Ancelotti? 

«L’Inter ha un buon vantaggio e, anche con gli ultimi pareggi in casa contro Atalanta e Roma, è riuscita a mantenere un discreto margine sulle inseguitrici perché le altre non hanno continuità di risultati. La Lazio dopo il blitz di San Siro contro i nerazzurri ha perso troppi punti, il Milan sta facendo fatica, la Roma è in ripresa, ma è stata a lungo poco costante e poi ci sono Atalanta e Torino che possono essere autentiche sorprese anche se poco avvezze a lottare per l’ingresso in Champions».

Si aspettava di più dall’Inter che comunque è quella messa meglio in classifica? 
«Lo scorso anno i nerazzurri avevano fatto 72 punti e avevano preso il quarto posto all’ultima giornata. In un processo di crescita, e dopo i 39 punti del girone d’andata, pensavo avrebbero fatto di più. E’ vero che rispetto al passato il gap con la Roma e il Napoli è stato ridotto, ma ciò è successo principalmente perché alle spalle della Juventus questo campionato è livellato verso il basso. E’ come se la superiorità dei bianconeri avesse demoralizzato le possibili dirette concorrenti e avesse tolto loro continuità di rendimento. Prendete il Napoli: chi avrebbe mai immaginato che a 5 giornate dalla fine potesse essere a -20 dalla Juventus?». 
Detto dell’Inter favorita per il terzo posto, chi finirà quarta? 
«Le candidate sono il Milan, la Roma e, dopo l’impresa del San Paolo, l’Atalanta. Tutte e tre hanno dei punti forti e dei punti deboli. Dire adesso chi la spunterà è complicato». 
Iniziamo dal Milan. 
«Gattuso mi piace perché ha dato un’identità alla squadra e anche nei momenti difficili il Milan è sempre stato un gruppo coeso. Il calendario dei rossoneri dopo lo scontro diretto di domenica a Torino con i granata non è malvagio e se superano l’ostacolo Mazzarri… Ultimamente li ho visti un po’ in difficoltà e il pareggio di Parma è stato un passo falso evitabile visto come si era messo il match».
 Alla pari con il Milan c’è l’Atalanta dei miracoli. 
«Il successo del San Paolo rischia di essere pesantissimo, soprattutto per il modo in cui è arrivato. Una vittoria del genere, in rimonta contro un’avversaria così forte, ti dà convinzione anche se la Coppa Italia può togliere qualcosa, soprattutto in caso di qualificazione alla finale. Al termine della stagione di solito per raggiungere gli obiettivi conta la condizione fisica e l’Atalanta mi sembra che corra più di tutti. Come spesso accade alle formazioni di Gasperini. Se non avesse buttato via 4 punti in casa contro Chievo ed Empoli…».
1 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. user-13999256 - 1 mese fa

    GRANDE GASPERINI

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy