il Giornale – Le finalità dell’affondo di Spalletti a Marotta. “Non è un mistero che l’AD…”

il Giornale – Le finalità dell’affondo di Spalletti a Marotta. “Non è un mistero che l’AD…”

Il quotidiano analizza il botta e risposta tra tecnico e dirigente

di Matteo Pifferi, @Pifferii

“Se esistesse un manuale intitolato «come farsi male da soli» state certi, l’avrebbe scritto un interista. Nemmeno il tempo di godersi la vittoria di Parma […] ed ecco spuntare una nuova (vecchia) polemica. Peraltro perfettamente autoprodotta. Spalletti sgancia la bomba, Marotta la rispedisce al mittente. Nel mezzo rimane stretto Mauro Icardi, che resta di fatto il protagonista silenzioso di questa vicenda”. Apre così l’articolo de il Giornale in merito al caso Icardi, autore di un filotto di gare senza reti e con prestazioni al di sotto delle aspettative.

SPALLETTI E MAROTTA – Hanno fatto discutere le parole di Spalletti dopo la vittoria contro il Parma. “Una sparata forse per difendere il gruppo, forse per tutelare un po’ sé stesso. Comunque una piccola invasione di campo verso la dirigenza”, sottolinea il quotidiano che riporta anche le parole di Marotta, derubricate come “ognuno stia al suo posto e faccia la sua parte”. Intanto la convivenza tra Marotta e Spalletti appare sempre più difficile e, secondo il Giornale, l’arrivo dell’ex Juventus “ha un po’ destabilizzato Spalletti che, nonostante il rinnovo appena firmato, non è più saldo al comando come prima. E non è un mistero che l’ad abbia una predilezione per altri tecnici, primo tra tutti quell’Antonio Conte con cui ha vinto tanto alla Juve e che a giugno sarà, guarda caso, libero di accasarsi dove vuole”.

RINNOVO ICARDI, GLI AGGIORNAMENTI – Icardi rinnoverà? La trattativa è ferma perché le posizioni delle due parti in causa, Wanda e Inter, sembrano congelate: Lady Icardi chiede tra i 9 e i 10 mln annui più bonus, cifra giudicata fuori mercato dai nerazzurri che non vogliono superare la soglia dei 7,5 mln. “Resta da vedere se esiste la reale e reciproca volontà di trovare una soluzione a metà strada o se Icardi e l’Inter saranno destinati a separarsi. A patto che arrivi un’offerta da almeno 100 milioni di euro, altrimenti si creerebbe un ulteriore problema. Ma esiste un club disposto a sborsare quella cifra per Icardi? Wanda è convinta di sì ma sono in pochi ad essere d’accordo con lei”, chiosa il Giornale.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy