La Russa: “Inter-Icardi? Io sto con Wanda, è vista male solo perché donna. Conte e Mou…”

La Russa: “Inter-Icardi? Io sto con Wanda, è vista male solo perché donna. Conte e Mou…”

L’onorevole ha parlato del momento nerazzurro

di Marco Macca, @macca_marco

Intervenuto ai microfoni di RMC Sport, l’onorevole Ignazio La Russa, noto tifoso dell’Inter, ha parlato del momento nerazzurro, con particolare attenzione alla questione relativa alla trattativa per il rinnovo con il club di Mauro Icardi, situazione che sta facendo molto discutere in questi giorni:

INTER-NAPOLI – “Non si può decidere impunemente di discutere la posizione degli abbonati, oltretutto di diversi settori. Non è ragionevole chiudere lo stadio a chi ha pagato prevedendo come impegno quello di vedere le partite durante l’anno. Sono d’accordo, non vanno chiusi i settori bensì individuati i responsabili. La tecnologia ci può aiutare in questo, c’è modo di arrivare ai diretti colpevoli dei misfatti. Se qualcuno sgarra va interdetto, la responsabilità oggettiva esiste solo nel calcio. Difficile individuare i cori? Chiaramente se il coro investe tutto un settore, va chiuso il settore stesso. Non ho mai capito gli insulti a Napoli e i napoletani, ma tra questo e l’odio razziale c’è tanto di mezzo. Mi reputo contrario a qualunque tipo di ululato“.

ICARDI – “Spezzo una lancia a favore della procuratrice: Wanda Nara è vista male perché moglie e perché donna. Perché quando altri procuratori più blasonati sono agggressivi nei modi sorge ammirazione da parte della stampa? Questa storia di chi comanda tra Icardi e Wanda Nara è davvero fastidiosa, Al posto di Icardi mi arrabbierei moltissimo. Se tratterrei l’argentino? Sono sicuro che l’Inter sa bene cosa fare, quello che mi preme sottolineare è che è fondamentale il rispetto per chi lavora: io sto con Wanda Nara. Ognuno si faccia i cavoli suoi“.

SPALLETTI, CONTE O MOU – “Per il prossimo anno Spalletti, in futuro si vedrà“.

(Fonte: RMC Sport)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy