Spalletti ha fatto la sua scelta: l’Inter e il gruppo prima di tutto. Icardi messo in un angolo

Spalletti ha fatto la sua scelta: l’Inter e il gruppo prima di tutto. Icardi messo in un angolo

Il tecnico dell’Inter ha parlato chiaro alla vigilia della sfida con il Cagliari

di Andrea Della Sala, @dellas8427
Ennesima puntata della telenovela tra Icardi e l’Inter. Ieri Spalletti ha difeso la squadra e ha accantonato l’ex capitano che ha subito risposto sui social.
“Luciano Spalletti ha scelto il gruppo. E, in nome del gruppo, ha messo in un angolo Mauro Icardi. Parole, quelle dell’allenatore, condivise con la società e sicuramente apprezzate dai giocatori che si sono incredibilmente compattati una volta tolta la fascia dall’avambraccio di Maurito. Che stasera a Cagliari non ci sarà ma – nonostante il disappunto dell’allenatore – resterà comunque al centro del pensiero dei tifosi, sia nel caso in cui l’Inter vinca, sia nella malaugurata eventualità che esca con le ossa rotte dalla sfida della Sardegna Arena”, si legge su Tuttosport. 
“Spalletti – nonostante le lodi sperticate a Martinez – è il primo a sapere quanto perde, a livello di numeri, dall’assenza di Icardi. Un bomber da 122 reti nerazzurre (nono marcatore di sempre nella storia del club) che ha segnato con una regolarità impressionante contro tutte le squadre di Serie A. In tal senso va fatto emergere un dato emblematico: le prossime avversarie dell’Inter sono state castigate ben 67 volte dall’argentino in carriera. Ecco il dettaglio seguendo il calendario: Cagliari 6, Spal 3, Milan 5, Lazio 7, Genoa 3, Atalanta 7, Frosinone 2, Roma 6, Juventus 8, Udinese 7, Chievo 5, Napoli 2, Empoli 6”, analizza il quotidiano. 
 
0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy