Inter, via Icardi? Il piano di Marotta e Ausilio per arrivare a Dzeko: cifre e dettagli

Inter, via Icardi? Il piano di Marotta e Ausilio per arrivare a Dzeko: cifre e dettagli

L’attaccante della Roma è considerato il primo nome sulla lista in caso di addio di Icardi

di Matteo Pifferi, @Pifferii

“In tempi di social è giusto dire così: Dzeko ha messo il like all’Inter. L’ha messo e non è un mistero per nessuno dei protagonisti di questa storia, perché tra lui e la società nerazzurra c’è un po’ di più di una semplice stima a distanza”. Apre così l’articolo della Gazzetta dello Sport in merito alla trattativa che potrebbe portare Edin Dzeko all’Inter. L’attaccante bosniaco della Roma, in questi giorni, ha discusso con l’agente Redzepagic del proprio futuro. “Con il club giallorosso non sta vivendo il migliore dei momenti, una cessione a fine stagione può rientrare nell’ordine delle cose, è un’eventualità che definire remota sarebbe sbagliato. E l’Inter gli darebbe la possibilità di giocare ancora ad alti livelli, da qui nasce il gradimento espresso da Dzeko all’eventualità di un trasferimento a Milano. Insomma: se l’Inter ha in testa il bosniaco, è perché sa che al bosniaco può arrivare. Lo stipendio di Edin – 4,5 milioni netti più bonus – è alto ma rientra comunque nei parametri nerazzurri. Ed è chiaro che il contratto in scadenza nel 2020, che difficilmente sarà rinnovato, non fa che agevolare i piani dell’Inter, disposta ad offrire al centravanti un contratto triennale”, spiega la Rosea.

DZEKO POST-ICARDIL’idea Dzeko nasce, chiaramente, dalla situazione Icardi: la strada per portare il bosniaco a Milano, sottolinea la Gazzetta dello Sport, è tracciata nel caso in cui per l’ex capitano nerazzurro arrivino offerte importanti. “Dzeko piace ad Ausilio da sempre, lo stesso Marotta ha provato in passato a portarlo alla Juventus, arrivando una volta a sfiorare persino il colpo. Il bosniaco è considerato il profilo perfetto per completare il reparto offensivo, per giocare vicino a Lautaro o al posto di Lautaro, in definitiva è considerato il tipo di centravanti ideale per accompagnare la crescita del Toro argentino. Ideale sia per il tipo di gioco, sia per l’esperienza internazionale in grado di garantire, qualità che è mancata alla squadra di quest’anno in alcune uscite europee”, rimarca la Rosea.

PROBLEMA VALUTAZIONE E CONDIZIONI – L’inter si è mossa per chiudere l’affare Dzeko ma la qualificazione in Champions, non ancora certa, rappresenta la conditio sine qua non per poter fare certi piani di mercato. Un ulteriore problema da risolvere, inoltre, è rappresentato dalla valutazione: la Roma valuta Dzeko circa 30 mln di euro mentre l’Inter punta ad un affare low cost. La strada è tracciata ma bisogna percorrere altre vie per vedere il bosniaco con la maglia dell’Inter.

2 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. user-5543313 - 1 anno fa

    Dzeko é un fenomeno, attaccante completo che fa reparto da solo e fa salire la squadra, spesso lo trovi anche a fare l’ala. Si muove tantissimo. Sempre piaciuto tanto. Sarebbe perfetto. Ma 30 mln sarebbe fastidioso. É in scadenza di contratto e lo stavano regalando al Chelsea sarebbe giusto chiudere per massimo 20mln per un triennale.. e sarebbe una grande operazione.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. user-13967443 - 1 anno fa

    ” mi prendo ” Quagliarella

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy