Kovacic mette tutti d’accordo: sì di Conte, l’Inter studia il piano per riportarlo a Milano

Kovacic mette tutti d’accordo: sì di Conte, l’Inter studia il piano per riportarlo a Milano

Il centrocampista croato può tornare a indossare la maglia nerazzurra

di Fabio Alampi, @FabioAlampi
Mateo Kovacic, 2019

Oltre a Barella, obiettivo numero uno per il centrocampo, l’Inter vuole regalare ad Antonio Conte un altro rinforzo per il reparto mediano: secondo quanto riporta Tuttosport, il nome che mette tutti d’accordo è quello di Mateo Kovacic. Il centrocampista croato, pupillo di Ausilio, piace anche a Marotta e a Conte, e in estate può lasciare il Real Madrid dopo la stagione in prestito trascorsa al Chelsea. Un suo ritorno in nerazzurro, a condizioni favorevoli, non è da escludere

IN USCITA DAL REAL MADRID – “Nel ’14-15 Kovacic disputò probabilmente la sua miglior stagione all’Inter – 8 gol e 5 assist in 44 gare -, arrivò il salto al Real, ma la completa esplosione e consacrazione citata da Conte non è poi avvenuta. Anche perché Kovacic, con Zidane, ha sì vinto nove trofei fra cui le tre Champions consecutive, ma non lo ha fatto da protagonista. In 110 gare, il croato è partito titolare solo in 55 e quasi mai in quelle importanti. Per questo motivo, ora che al Real è tornato Zidane, è quasi scontato che Kovacic lasci di nuovo Madrid dopo averlo già fatto nell’ultima stagione, quando ha giocato in prestito al Chelsea di Sarri, vincendo, fra l’altro, un altro trofeo“.

SI CERCA LA FORMULA GIUSTA – “Di Kovacic, Marotta e Ausilio ne hanno parlato la scorsa settimana con i dirigenti del Real nel loro blitz di una giornata a Madrid (fra i nomi finiti sul tavolo anche Asensio, difficile, e Lucas Vazquez, un’opzione per la fascia destra). L’Inter sa come il Real abbia bisogno di cedere o liberarsi di alcuni giocatori avendone in organico più di 30. Kovacic ha già dato l’ok al ritorno a Milano, ma l’Inter vorrebbe prenderlo con la formula del prestito con diritto di riscatto. Operazione probabilmente fattibile, ma Kovacic dovrà prima prolungare di un anno il suo accordo col Real avendo il contratto in scadenza nel 2021. Il club spagnolo, infatti, se l’Inter dovesse poi non riscattare il giocatore, non può permettersi di ritrovarsi Kovacic nell’estate 2020 a un solo anno dalla scadenza. Ma questo passaggio, qualora tutte le parti fossero d’accordo, sarebbe una formalità. Anche l’ingaggio di Kovacic non sarebbe un problema, visto che il giocatore a Madrid guadagna poco più di 4 milioni“.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy