L’Inter non tratta con la Juve e Icardi vuole restare. Titoloni sullo scambio e non uno che dica…

L’Inter non tratta con la Juve e Icardi vuole restare. Titoloni sullo scambio e non uno che dica…

L’editoriale di Alfio Musmarra per FcInter1908

di Alfio Musmarra, @IlMusmy

“Higuain+50mln  PER MAURO ICARDI…”

È stata questa la notizia del momento, sparata a caratteri cubitali, che ha smosso queste prime ore di calciomercato.

‘La Juventus su Icardi..no è l’Inter che ha chiamato la Juve per offrire Icardi (!?)..’

‘I legali della Juventus stanno vagliando il contratto di Icardi per controllare le clausole e trovare possibili cavilli..?

Come inizio non c’è male, eppure non uno che mediaticamente segnali che la Juventus metterebbe sul piatto il Signor Higuain, il Pipita, Mister 95 mln ( 2 anni fa  ) quello che era stato preso per vincere la Champions League. Non uno che abbia di fatto ammesso che semmai fosse vera questa notizia, sottolineerebbe come la società bianconera di fatto abbia messo alla porta Mister 95 milioni di euro e scusate se è poco.

Gìà perché è più facile andare a far spesa al Supermercato nerazzurro, perché tanto in Corso Vittorio Emanuele sono un branco di imbecilli che avranno sicuramente usato un contratto fac-simile scaricato da internet da chissà quale portale.

Ma poi, che senso avrebbe andare a controllare la clausola del contratto di Icardi se la medesima è valida solo per l’estero? Bah.

In tutto questo abbiamo anche scoperto che l’entourage di Mauro ci sarebbe rimasto male per essere stato messo sul mercato, quando due giorni dopo la conquista del posto in Champions League, Wanda Nara ha pensato bene di tornare a batter cassa pubblicamente irritando club e tifosi, probabilmente mentre ancora Mauro festeggiava la conquista del posto in Europa con qualche compagno di squadra.

In tutto questo sorge spontanea un’unica domanda: ma non era scarso Icardi? Non faceva gol inutili? Certo non essendo andato al Mondiale poi..ma allora perché la Juventus sarebbe interessata ad un pippone e metterebbe sul piatto 50 milioni ed Higuain?

Che alla Juventus piaccia Icardi è cosa nota, del resto prima di strappare Higuain al Napoli ci furono dei contatti con Maurito. Adesso il club bianconero è pronto a tornare alla carica: di fatto all’Inter ad oggi non sono pervenute offerte, Mauro ha tutta l’intenzione di giocarsi la prossima  Champions con l’Inter dopo averla sudata e guadagnata fino all’ultima partita. C’è un contratto valido in essere e le parti si siederanno attorno ad un tavolo per ridisegnare i contorni del prossimo rinnovo che difficilmente si assesterà sulle pretese economiche della signora Wanda. Sullo sfondo ci sono mille spiragli, mille sfaccettature che ad oggi sono impossibili da prevedere ma con la Juventus è difficile che si torni a trattare. Questo è l’input che filtra dai piani alti, che piaccia o meno.

Certo al club di Corso Vittorio Emanuele non sono piaciute le ultime esternazioni della rappresentante del proprio Capitano. Un po’ per le tempistiche ed un po’ perchè certe dichiarazioni si ripercuotono per forza di cose sulla squadra. Dire che “All’Inter, se vuole, può cacciare o portare persone alzando solo un dito” è una mancanza di rispetto nei confronti dei compagni di squadra e della Società ed un bravo manager se da un lato lavora per migliorare la condizione economica del suo assistito ( magari non bussando cassa ogni stagione ) dall’altro NON deve rovinarne l’immagine. Basta farsi un giro sui famosi social per capire quanto siano state poco gradite le parole della signora Wanda Nara. La quale forse si sarà resa conto che forse serviva maggior tatto anche perché l’Inter ha tutte le buone intenzioni del caso, ma non si farà prendere per il collo da nessuno perché nel calcio di oggi non esistono più intoccabili. Ed in questo senso proprio in vista della prossima stagione servirà alzare l’asticella, perché checché se ne dica Mauro è all’esordio nella massima competizione europea e a certi livelli servirà sacrificarsi ancora di più e cambiare il modo di giocare. Bisognerà lavorare molto di più per la squadra e raggiungere la consapevolezza di non poter essere sempre in campo per 90 minuti. Bisognerà dosare le forze ed accettare un turnover ragionato per il bene della squadra. In questo senso Ausilio sta lavorando per strutturare una rosa all’altezza seguendo anche le indicazioni di Spalletti che nell’ultima conferenza stampa della stagione ha rimesso tutti al proprio posto. Non lesinando bordate anche alla società. Perché quest’anno non ci saranno sconti per nessuno, ed è giusto mettere le cose in chiaro fin dall’inizio.

1 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. user-3703310 - 1 anno fa

    Grande Alfio, come sempre il numero uno!
    Preparato, competente, serio e vero cuore nerazzurro!

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy